lunedì 8 febbraio 2016

Tortino dal cuore morbido con ganache al cioccolato bianco



Questo dolcetto è ormai un classico che però non stanca mai a casa mia, il cioccolato è l’ingrediente dell’amore e per questo abbiamo deciso di proporvelo nella settimana che ci porterà a San Valentino.
Non paghi di una dose di cioccolato ci abbiamo messo sopra il cioccolato bianco per renderlo ancora più godurioso. Si prepara in pochissimo tempo e il riposo in frigo ( essenziale) vi consentirà di cuocerlo solo all'ultimo momento senza interferire con il resto della cena.
Buona settimana a tutti

Ingredienti per 10 tortini:

200 gr di cioccolato fondente di ottima qualità
4 uova
160 gr di burro
160 gr di zucchero a velo
40 gr di farina
200 gr di cioccolato bianco
100 ml di panna liquida
1 pizzico di sale

Procedimento:

Sciogliere a bagnomaria  o con il microonde il cioccolato fondente con il burro, ricordatevi di mescolare bene e togliere dalla fonte di calore non appena gli ingredienti sono sciolti e lucidi. Io lo faccio sempre con il micro, non appena il burro è sciolto tolgo tutto e faccio sciogliere il cioccolato continuando a mescolare.
Montate le uova con lo zucchero a velo ed un pizzico di sale aiutandovi se possibile con uno sbattitore elettrico, quando saranno bene gonfie unite il cioccolato fuso che dovrà essere ormai tiepido.
Mescolare bene, in ultimo unire la farina setacciata.
Coprire l’impasto con la pellicola e porre a riposare in frigo per un’ora.
Dopo circa 40 minuti accendete il forno a 200° statico, imburrate ed infarinate gli stampini per il vostro tortino. Si possono usare sia quelli in silicone, quelli in metallo che quelli usa e getta in alluminio.
Preparare la ganache al cioccolato bianco fondendo semplicemente il cioccolato con la panna, ricordatevi che il cioccolato bianco è più delicato rispetto a quello fondente, usate una temperatura inferiore!
Trascorsa l’ora versare il composto negli stampini e infornare per circa 8 minuti.
Sfornare e sformare dopo pochi minuti, nappare con il cioccolato bianco e servire immediatamente.

Se volete surgelarli diminuite di un paio di minuti il tempo di cottura, vi basterà all'occorrenza metterli nel forno caldo per 3/4 minuti. in questo caso usate stampini monodose usa e getta. La ganache al cioccolato bianco la metterete dopo

lunedì 1 febbraio 2016

Sgonfiotti di carnevale alle mele




Cosa preparare nel periodo di Carnevale che non sia già stato pubblicato nel blog???
Questa è una domanda retorica che, nei vari periodi dell'anno, attanaglia le nostre menti  e demolisce le richieste di familiari e amici, i quali gradirebbero assaggiare di nuovo qualcosa che è piaciuto ma, aimè, è già stato pubblicato,
Non si può, dico io, perdere tempo prezioso con qualcosa di già sperimentato, il nostro impegno con l'amato blog ci vuole sempre cariche di novità e quindi la ricerca di ricette inedite diventa quasi febbrile...
Ma di dolci tipici di Carnevale ne abbiamo già tanti, cosa inventare di nuovo?!?!
In questo caso sono stata fortunata perché, parlando del più e del meno con la mia amica e collega di lavoro Francesca, siamo entrate inevitabilmente nell'argomento cucina e visto il periodo, siamo arrivate ai fritti!!!
Mi ha raccontato che in casa sua, da sempre, nel periodo di Carnevale, la mamma  faceva delle frittelline deliziose a base di mela, che piacevano a tutti, grandi e piccini, e che loro chiamavano "sgonfiotti".
Mi si sono drizzate le antenne e sfacciatamente ho chiesto la ricetta....era proprio quello che stavo cercando per il post di Carnevale!!!
Sono delle piccole palline dolci, facilissime, con dentro dei pezzetti di mela che, a dispetto del nome, friggendo diventano gonfie e soffici.......veramente una bontà da perpetuare tutto l'anno!!!
Adesso ringraziando la gentilezza di Francesca e della sua mamma, vi passo dosi e procedimento...


Ingredienti:

2 uova
2 mele
uvetta (facoltativa)
1 bustina di lievito per dolci
4 cucchiai di zucchero
la buccia e il succo di un'arancia bio
farina q.b.
olio per friggere
zucchero a velo

Sbattete le uova con lo zucchero, incorporate la buccia dell'arancia grattugiata e il succo.
Se volete mettere l'uvetta, ammollatela qualche minuto in acqua tiepida e aggiungetela.
Unite le mele tagliate a dadini, il lievito e la farina quanto basta per farlo diventare un impasto omogeneo e morbido.
In una casseruola a bordi alti scaldate abbondante olio.
Quando sarà caldissimo immergete l'impasto a piccole noci, con l'aiuto di un cucchiaio.
Mi raccomando di non fare gli sgonfiotti troppo grossi perché non cuocerebbero bene all'interno.
Rigirate gli sgonfiotti ottenuti, fino a che non sono dorati in modo omogeneo.
Fate sgocciolare l'olio in eccesso su carta assorbente, spolverizzate con zucchero a velo e servite subito.

lunedì 11 gennaio 2016

Mini cheese cake al mandarino




















Le feste sono finite, non sono mancati i dolci nella mia tavola, ne quelli canonici del periodo Natalizio comprati o ricevuti in regalo, ne quelli fatti in casa.
Malgrado questo surplus di zuccheri, la prima ricetta che andrò a pubblicare cosa sarà???   Ma un dolce!!!
Oggi voglio proporvi una mini cheese cake velocissima e agrumata, profumatissima e golosa, che vi conquisterà....
Le dosi sono giuste per 8 mini cheese cake, oppure per una tortiera di 20 cm di diametro.
Ecco a voi ingredienti e procedimento, mentre io vado a smaltire gli eccessi con una corsetta....

Ingredienti:

150 gr di biscotti ai cereali
80 gr di burro
2 cucchiai di latte
200 gr di formaggio tipo Philadelphia
200 gr di panna fresca
150 gr di zucchero
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
2 uova
3 cucchiai di farina
6 mandarini biologici
2 cucchiai di liquore Gran Marnier
2 fogli di colla di pesce

Frullare nel mixer i biscotti con il burro ammorbidito e due cucchiai di latte.
Disporre il composto di biscotti nel fondo di 8 stampini monoporzione, imburrati e infarinati.
Sbattere i tuorli con lo zucchero fino a che non sono bianchi e spumosi, unire l'estratto di vaniglia (o i semi di un baccello), il formaggio spalmabile e mescolare. Aggiungere la scorza grattugiata di due mandarini, i due cucchiai di farina, la panna montata mescolando dall'alto in basso e le chiare montate a neve ferma, sempre con movimento delicato per non smontare.
Disporre il composto negli stampini, riempiendo fino a 3/4 e infornare a 180° per 35/40 minuti.
Ammollare la colla di pesce in acqua fredda.
Spremere il succo dei mandarini, filtrarlo con un colino e metterlo in un pentolino con il liquore e, se volete, un cucchiaio di zucchero.
Scaldare il succo e quando inizia a bollire unire la gelatina ammollata e ben strizzata.
Togliere dal fuoco e mescolare per amalgamare il tutto.
Sfornare le mini cheese cake e lasciarle raffreddare prima di guarnirle con la gelatina di mandarini e qualche spicchio disposto sopra.


lunedì 14 dicembre 2015

Biscotti con pistacchi e cioccolato



Nel mio immaginario, il periodo prenatalizio è fatto di cene tra amici, mercatini tipici, gioia, bontà e spirito Natalizio a iosa.....
Adoro questa parte di anno, quando si tirano le somme dei mesi passati e, se anche qualcosa è andato storto o non abbiamo completato tutto quello che ci eravamo preposti, c'è sempre vicinissimo l'anno nuovo con tanti buoni propositi da perseguire.
La realtà però, almeno nel mio caso, è fatta di domeniche lavorative, sveglia all'alba, corse affannose per riuscire a conciliare tutto....ovviamente con scarsi risultati!!!
Ma da inguaribile romantica non mi faccio abbattere dalla quotidianità, ne a Natale ne mai, e con il mio motto preferito " meglio poco ma buono", cerco di ottimizzare al massimo tempo e energie per me e per i miei cari.
Oggi vi presento dei biscottini buonissimi che ho fatto in settimana: sono dei frollini con pistacchi e cioccolato.
La frolla, che più riposa e meglio è, ben si presta a chi va di fretta e può essere fatta il giorno prima o addirittura congelata.
La decorazione in glassa è facoltativa, ma è facilissima e divertente e sono sicura che, se provate a cimentarvi con sac a poche e beccucci, vi divertirete come bambini!!!
E anche questo è spirito Natalizio....

Ingredienti:
250 gr di farina 00
50 gr di cioccolato fondente
50 gr di pistacchi spellati e tritati
100 gr di zucchero
130 gr di burro
1 uovo e 1 tuorlo
Per la glassa:
1 albume
150 gr di zucchero a velo
1 cucchiaio di succo di limone
1 pizzico di sale

Nel bicchiere del mixer mettete la farina, il cioccolato fondente grattugiato, i pistacchi tritati e lo zucchero.
Frullate qualche secondo, poi unite il burro a pezzetti e l'uovo intero e il tuorlo leggermente sbattuti.
Fate andare il mixer ancora qualche istante, finché l'impasto non è ben amalgamato.
Formate una palla con l'impasto e fatela riposare in frigo, avvolta dalla pellicola, per almeno 20 minuti.
Potete preparare l'impasto anche un giorno prima.
Stendete la frolla in uno strato non troppo sottile e, con l'aiuto delle formine che più vi piacciono, ritagliate tanti biscotti.
Disponeteli in una teglia coperta di carta da forno e infornate a 180°per 10 minuti.
Sfornate e fate raffreddare i biscotti.
Intanto preparate la glassa.
Con l'aiuto delle fruste elettriche, montate leggermente l'albume con un pizzico di sale.
Unite lo zucchero a velo un po' alla volta sempre continuando a frullare.
Aggiungete un cucchiaio di succo di limone per renderla bianca e lucida.
La glassa deve risultare consistente e liscia, se occorre aggiungete altro zucchero a velo.
Mettete la glassa nella sac a poche e lasciate sbizzarrire la vostra fantasia!!!

Lasciate asciugare la glassa per qualche ora e servite.

lunedì 30 novembre 2015

Lampredotto alla puttanesca

lampredotto alla puttanesca

Il lampredotto è uno dei miei cibi della tradizione preferiti, non amo prenderlo dai banchini preferisco quello preparato in casa da me o dalla mia mamma.

Se siete curiosi di sapere cos’ è il lampredotto vi rimando al post che avevo scritto qualche tempo fa, lo trovate qui,  dove potrete trovare fra l’altro la ricetta “classica” .

La preparazione che vi presento oggi è per me nuova, ho trovato la ricetta nel libro “Le ricette di unti e bisunti” la collana  di volumi dedicate al cibo di strada con le ricette di chef Rubio che io adoro e seguo nella sua trasmissione che era in onda su DMAX.

Da brava toscana sono partita scettica e prevenuta nei confronti di una ricetta che era diversa da quella più conosciuta e tradizionale ma devo dire che sono rimasta piacevolmente sorpresa  se non addirittura entusiasta del risultato, ho ottenuto una pietanza dal sapore robusto e corroborante proprio come piace a me.

Ingredienti:

500 gr di lampredotto già bollito qui trovate le istruzioni

1 barattolo di pomodori pelati

4 acciughe sotto sale

50 gr di capperi sotto sale

100 gr di olive denocciolate

2 spicchi di aglio

1 peperoncino piccante ( da dosare secondo il vostro gusto)

olio extra vergine di oliva

Procedimento:

Sgocciolare il lampredotto dal brodo e tagliarlo a strisce sottili come fareste con la trippa.

Lavare e dissalare le acciughe ed i capperi.

In una padella far scaldare l’olio, unire l’aglio a fette il peperoncino e le acciughe. Quando l’aglio sarà rosolato unire i pomodori pelati e far sobbollire per circa 10 minuti.

Unire il lampredotto e far cuocere per altri 10 minuti, nel frattempo tagliate a fettine le olive e strizzate bene i capperi che avete dissalato. Aggiungere questi due ultimi ingredienti alla preparazione, prolungare di altri cinque minuti la cottura ed aggiustare di sale.

E’ buono mangiato molto caldo!

lunedì 23 novembre 2015

Passatelli in brodo

20151020_133731

I passatelli sono un primo piatto della tradizione italiana e in special modo dell’Emila Romagna che viene comunemente usato anche in molte altre regioni, la ricetta è semplicissima ma ho notato che mi viene spesso chiesta e per questo motivo ho deciso di dedicargli un post.

Possono essere serviti in brodo oppure asciutti, io prediligo la tradizione e li gusto con un buon brodo di carni miste di pollo e manzo.

Ingredienti per 4 persone :

3 uova piccole

100 gr di pangrattato ( meglio se fatto in casa e comunque non con pane che contenga grassi perchè l’impasto rischia di rompersi in cottura)

100 gr di parmigiano reggiano grattugiato

un pizzico di sale

1 pizzico di noce moscata grattugiata

poca scorza di limone grattugiata

1litro di brodo di carne

Procedimento:

Miscelare il pangrattato con il parmigiano, il sale, la noce moscata e la scorza di limone. Unire le uova e formare un impasto, formare una palla, avvolgerlo nella pellicola e mettere a riposare in frigo per un paio di ore.

Suddividere in due parti l’impasto e con l’aiuto di uno schiacciapatate ( io preferisco il primo perchè i passatelli vengono più “rustici”)

schiacciapatate 2 (1)        schiacciapatate 2 (2)

 

formare i passatelli ed adagiarli su un vassoio, potete anche farli cadere direttamente nel brodo ma io preferisco fare così perchè posso farli cuocere tuti insieme e non rischio che cadendo nel brodo si disfino.

Far cuocere per circa tre minuti nel brodo bollente e far riposare altri 5 minuti a fuoco spento prima di servire.

lunedì 16 novembre 2015

Pizzette al pesto di broccoli con salsiccia e scamorza.

pizzette al pesto di broccoli con salsiccia e scamorza

Il mio amore per la cucina ha un unico ma grande scoglio....i lievitati.

Non che non mi piaccia impastare, anzi lo trovo rilassante e creativo, ma non riesco a conciliare i tempi di lievitazione con la mia frenetica vita lavorativa.

I lievitati hanno bisogno dei loro tempi, devono essere controllati e guidati nella loro crescita come si fa con un cucciolo; devono ricevere attenzioni e amore, ma tutto questo sacrificio viene sicuramente ripagato dalla riuscita del prodotto finale..... è un po' la metafora della vita!!!

Quindi chi come me passa tante ore fuori casa, deve trovare il giusto equilibrio, lasciare da parte i sensi di colpa e provare, se non ad "arrivare a tutto" almeno ad "arrivare a poco ma bene".

Tutto questo discorso, che non riguarda solo l'ambito culinario, è per presentare il piatto di oggi: delle pizzette buonissime e golose.

Il problema dei tempi della lievitazione, da qualche mese, è stato superato grazie al lievito madre della mia amica Lucianella; infatti con l'impasto madre i tempi si allungano notevolmente, la lievitazione ha bisogno di giornate intere e io programmo le mie preparazioni in base agli impegni lavorativi.....

Le pizzette di oggi sono state fatte con il lievito madre, ma il risultato sarà sempre lo stesso con il vostro solito impasto da pizza o con la pasta di pane presa dal fornaio sotto casa.

La golosità è data soprattutto dal pesto di broccoli, una verdura tipica di questo periodo, che con questa soluzione può essere proposta anche ai bambini che solitamente non li amano.

La salsiccia e la scamorza danno la nota saporita e filante al tutto....

Ecco la ricetta:

Ingredienti:

400 gr di pasta di pane

250 gr di broccoli

20 foglie di basilico

30 gr di pinoli

2 cucchiai di Parmigiano grattugiato

olio evo

sale, pepe

100 gr di scamorza fresca

100 gr di salsiccia

Dividere la pasta di pane in 10\12 palline. Schiacciarle, con l'aiuto di un matterello, in tanti cerchietti piuttosto sottili. Spennellateli di olio e infornate a 200° per 10 minuti.

Preparate il pesto. Sbollentate i broccoli in acqua bollente e salata, per 5 minuti. Scolateli e appena sono intiepiditi frullateli nel mixer con le foglie di basilico, il Parmigiano, sale pepe e olio, che aggiungerete mano a mano.

Togliete le basi delle pizzette dal forno e guarnitele con una cucchiaiata di pesto ai broccoli, qualche fettina di scamorza e dei pezzettini di salsiccia.

Infornate sotto il grill per 5 minuti o appena la scamorza è sciolta e la salsiccia leggermente arrostita.

Related Posts with Thumbnails