lunedì 18 maggio 2015

Oreo cheese cake

oreocheesecake

La prova bikini si avvicina e come ogni anno io mi preparo a mio modo! Cioè sarei anche bravina in teoria, vado in piscina a saltellare come una pazza se non fosse che….ho un’amica,cuoca sopraffina di nome Francesca, che mi contagia parlando di ricette succulente.

Mentre tutte le altre pedalano sbuffando noi elaboriamo ricette ipercaloriche, lei suggerisce spesso l’utilizzo di frutta ma in casa mia tali articoli hanno ben poco successo e quindi io, dove lei mette le fragole, aggiungo cioccolato fondente.

Il risultato di tanto confabulare è questo strepitoso dolce a base di biscotti Oreo, vi assicuro che è buonissimo e farà contenti tutti i ghiottoni a cui lo proporrete .

Per la prova bikini vi cosiglio di optare per un sobrio pareo come penso farò io ! Sorriso

 

Ingredienti:

Per la base:

200 gr di biscotti Oreo

100 gr di burro

Per la farcia e copertura:

500 gr di mascarpone

700 ml di panna

160 gr di zucchero a velo

200 gr di cioccolato fondente

12 gr di colla di pesce

100 ml di crema di whiskey

Procedimento:

Per prima cosa dobbiamo mettere in ammollo in acqua fredda la colla di pesce,  poi occorre preparare la base: togliamo la crema del ripieno ai biscotti Oreo e frulliamoli insieme al burro a temperatura ambiente. Disporre l’impasto ottenuto in una tortiera a cerniera leggermente imburrata. Mettere il tutto in frigo.

Montare 500 ml panna con 60 gr di zucchero , in un contenitore a parte montare il mascarpone ( vi consiglio di farlo a mano con una frusta) con i rimanenti 100 gr di zucchero a velo.

Scaldare la crema di whiskey , strizzare la colla di pesce e metterla a sciogliere nel liquore. Unire il tutto al mascarpone ed amalgamare bene.

Infine aggiungere la panna facendo attenzione a non smontare troppo il tutto.

Versare sopra la base e porre in freezer per almeno 3 ore.

Sciogliere nel microonde la cioccolata fondente con 200 ml di panna, il segreto è scaldare poco e sciogliere il cioccolato mescolando sempre. Otterrete una ganache lucida e dal sapore squisito.

Versatela sulla torta che avrete tolto dal freezer e mettete in frigo per altre due ore.

A vostro gusto potrete aggiungere della salsa di fragole per servire.

lunedì 11 maggio 2015

Fusilloni con cicoria, ricotta salata e briciole di pane speziato.

fusilloni con cicoria e ricotta salata 005

 

Finalmente sono arrivate le belle giornate, il sole, il caldo e la voglia di cucinare comincia a voler andare in vacanza!!!

Ma i doveri casalinghi continuano con la bella e la cattiva stagione.....

Pranzi e cene si susseguono ininterrotti e, se magari qualche volta io potrei cavarmela con un frutto o poco più, marito e figlia si meritano di meglio, quindi anche se la voglia di fare viene meno, l'istinto materno prende il sopravvento e....qualcosa di buono riesco a metterlo in tavola.

La ricetta che vi propongo oggi è un primo piatto semplice, dal sapore particolare ma gustosissimo.

L'idea del gusto amaro della cicoria può far storcere il naso a quelli che non la amano ma, credetemi, in questo caso è in armonia con gli altri sapori e anzi, si valorizzano a vicenda.

La pasta che ho usato poi, i fusilloni, rende giocoso e allegro il piatto e l'allegria è un ingrediente che a tavola non deve mai mancare....

Ecco il procedimento e le dosi:

 

Ingredienti per 4 persone:

320 gr di Fusilloni pasta Panarese della Val D'Orcia

120 gr di cicoria

2 spicchi di aglio

150 gr di ricotta salata

4 fette di pane

erba cipollina, prezzemolo, timo e peperoncino.

olio extravergine

 

Lavate e togliete i gambi più duri alle foglie di cicoria.

Mettetele in una casseruola con mezzo bicchiere di acqua, un pizzico di sale e fate cuocere per circa 10 minuti. Deve risultare morbida ma non sfatta. Scolate la cicoria e strizzatela leggermente.

Nel bicchiere del minipimer mettete la cicoria con lo spicchio di aglio sbucciato e a cui avrete tolto l'anima centrale e due o tre cucchiai di acqua di cottura della cicoria.

Frullate e aggiungete piano piano l'olio extravergine, finché non diventa una crema dalla consistenza vellutata.

Portate ad ebollizione una capiente pentola con acqua salata e fate cuocere i fusilloni.

Intanto che la pasta cuoce prendete le fette di pane, meglio se Toscano, togliete la crosta e sbriciolatelo con le mani.

Tritate finemente le erbe aromatiche con l'aglio e un pizzico di peperoncino ( questo se disponete di erbe fresche, altrimenti usatele liofilizzate), scaldate poco olio in un padellino e mettete il trito di erbe e le briciole di pane mescolando bene.

Scolate i fusilloni al dente, conditeli con la crema di cicoria e impiattate distribuendo sopra le briciole di pane alle erbe e una generosissima grattugiata di ricotta salata.

lunedì 4 maggio 2015

coppette con crema al miele e fragole

t

coppette con crema allo yogurt e fragole 008

 

Cosa c'è di più buono della frutta di stagione??? Quando poi si tratta di questo periodo dell'anno, in cui le fragole cominciano ad essere nel clou della loro maturazione, la mia golosità è alle stelle e mi devo sforzare per non farne indigestione.

Il colore vivace, la loro forma che sembra fatta apposta per essere mangiata in un boccone, il sapore fresco e dolce, la consistenza compatta e croccante, ne fanno uno dei miei frutti preferiti sia da consumare così "nature" sia per la preparazione di dolci, macedonie o confetture.

Oggi, inauguriamo il mese di maggio con un dolcetto semplice e fresco a base di fragole e miele.

Sono delle coppette monoporzione, che alternano strati di torta al cacao, fragole fresche e crema, il tutto legato dal filo conduttore del miele di acacia, che dona alla preparazione un sapore ed un profumo deliziosi.

La torta al cacao che ho usato, è la la base della nostra torta fetta al latte, che faccio spesso per la colazione o le merende in casa e, se avanza, la riutilizzo come base, dal tiramisù alle coppette con i più svariati abbinamenti.

Ecco a voi dosi e procedimento:

Ingredienti:

Per la torta base al cacao:

3 uova

150 gr farina

150 gr zucchero

1/2 bicchiere di latte

1/2 bicchiere di olio di semi (Cuore possibilmente)

3 cucchiai di cacao amaro

1/2 bustina di lievito per dolci

1 pizzico di sale

 

Procedimento:

Con uno sbattitore elettrico montare le uova con lo zucchero e con il pizzico di sale, quando sono belle gonfie unire il latte e l’olio continuando a montare.

In un contenitore mischiare la farina, il cacao ed il lievito in modo che non ci siano grumi.

Ridurre la velocità dello sbattitore al minimo ed incorporare la farina. Versare in una teglia rettangolare precedentemente imburrata ed infarinata, poi infornare a 170° per 20 minuti ( il forno basta accenderlo una decina di minuti prima).

Per la crema al miele:

3 tuorli

6 cucchiai di miele di acacia

3 cucchiai di maizena

1\2 litro di latte

150 gr di yogurt Greco

500 gr di fragole

Per la bagna:

Miele e acqua

Sbattere i tuorli con il miele, aggiungere la maizena, il latte e mescolare bene. Mettere al fuoco e lasciare rapprendere.

Fare raffreddare la crema e unire lo yogurt Greco mescolando con cura.

Lavare le fragole e ridurle a pezzetti, lasciandone 6 intere per guarnire.

Preparare una bagna facendo bollire 1 dl di acqua con 3 cucchiai di miele.

Con l'aiuto di un coppapasta o di un bicchiere tagliare dei dischi dalla torta al cacao, divideteli a metà nel senso orizzontale e posizionatene uno nel fondo della coppetta.

Bagnate con lo sciroppo al miele e disponete sopra uno strato di fragole tritate, due cucchiai di crema al miele e procedete con un secondo disco di torta al cacao, fragole e crema. Decorate con una fragola intera.

Lasciate riposare per qualche ora in frigo.

lunedì 27 aprile 2015

Tagliatelle con pesto di erba cipollina, zucchine saltate e crema di zafferano.

tagliatelle integrali con pesto di erba cipollina, zucchine 003

 

 

Non mi sono mai piaciuti i titoli lunghi per le mie preparazioni, possono mettere a disagio chi si appresta a rifare una ricetta; si può pensare che tante parole vogliano dire " difficile da realizzare" e quindi ti viene subito voglia di girare pagina o in questo caso cliccare oltre......

Invece no, tutto quello che viene pubblicato nel nostro blog è prima di tutto una cosa che abbiamo preparato in prima persona, con più o meno tempo a disposizione, un lavoro e una famiglia da mandare avanti, le difficoltà di qualsiasi donna che si cimenta in cucina  e sono tutte cose estremamente semplici e realizzabili in poco tempo.

La proposta di oggi, a dispetto di un titolo un po' prolisso, è di una bontà e semplicità che vi sorprenderanno.

La parte con più dispendio di energie è la prima fase, quella della realizzazione delle tagliatelle fatte in casa;  grazie però all'aiuto dell'impastatrice prima e dell'"imperia" poi, in men che non si dica avevo già la pasta pronta e credetemi...è una vera soddisfazione!!!

Il condimento con cui le ho portate in tavola è un pesto di erba cipollina, che ha ricominciato a germogliare nella mia terrazza, zucchine appena saltate e una cremina allo zafferano semplice e profumata.

Per le tagliatelle ho utilizzato una parte di farina 0 e una parte di farina di grano Verna, una varietà di grano antica, messa in disparte e quasi dimenticata per tanti anni perché meno produttiva delle varietà moderne, ma che oggi è stata riscoperta e rivalutata.

Ecco gli ingredienti per un primo piatto da leccarsi i baffi....

Ingredienti per 6 persone:

Per la pasta:

300 gr di farina di grano Verna macinata a pietra

200 gr di farina 0

5 uova

Un pizzico di sale

Poca acqua se occorre

Mettere le farine miscelate a fontana sulla spianatoia e nella ciotola della planetaria, mettere al centro le uova, un pizzico di sale e cominciare ad impastare partendo dal centro e incorporando piano piano tutta la farina. Se l'impasto dovesse risultare troppo asciutto, aggiungere qualche cucchiaio di acqua.

Lasciare riposare coperta da un canovaccio inumidito per 20 minuti.

Per il condimento:

Un bel ciuffo di erba cipollina

20 foglie di basilico

due cucchiai di parmigiano grattugiato

20 gr di pinoli

olio extravergine

sale e pepe

4 zucchine freschissime

125 gr di panna fresca

1\2 cucchiaino di zafferano in polvere

qualche cucchiaio di latte

sale e pepe

Cominciate a tirare la sfoglia e a preparare le tagliatelle che metterete ad asciugare ben stese sulla spianatoia, infarinate e coperte da un canovaccio.

Nel bicchiere del mixer triturate finemente l'erba cipollina e il basilico. Unire a filo l'olio e continuare a frullare.

Aggiungere i pinoli, il parmigiano e il sale e dare un ultimo giro veloce.

Con l'aiuto di un pelapatate  affettate sottilmente le zucchine e poi con il coltello formate una julienne.

Scaldate un po' d'olio in una padella antiaderente e fate saltare velocemente le zucchine, salate pepate e appena cominciano a diventare trasparenti ma ancora croccanti, spengere e mettere da parte.

Stemperare lo zafferano nel latte. Portare ad ebollizione la panna e aggiungere lo zafferano diluito. Salare e pepare a piacere.

Portare ad ebollizione abbondante acqua salata e cuocere le tagliatelle per 4\5 minuti. Scolare e condire con il pesto di erba cipollina e le zucchine saltate.

Impiattate distribuendo nel fondo del piatto qualche cucchiaio di crema allo zafferano e adagiando sopra una porzione di tagliatelle condite.

giovedì 23 aprile 2015

Irish coffee semifreddo con cialda croccante al caffe

 

irish coffee semifreddo

Una delle mie passioni irrinunciabili è il caffè; non esiste risveglio senza questa bevanda paradisiaca.

Quando ero giovane e abitavo con i miei genitori, era il mio babbo a farmi trovare una bella tazza fumante di caffè; adesso sono io a prepararla per me e mio marito.

Diciamo cha appena sveglia non sono propriamente socievole e posso dirmi effettivamente attiva solo dopo la colazione; per fortuna hanno inventato il caffè in cialde che mi permette di avere un ottimo caffè in pochissimo tempo e senza dovermi impegnare in preparazioni che spesso finivano per sporcare ovunque ottenendo un pessimo risultato.

Cialdamia è il mio shopping online  preferito, scelgo comodamente dal  pc il caffè ed in pochissimo tempo arriva direttamente a casa mia.

Questa grandissima comodità ha trasformato il caffè da bevanda mattutina e dopo pasto a ingrediente da adoperare in mille preparazioni, grazie alla varietà di prodotti e alla possibilità di avere un caffè decaffeinato da usare anche nei dolci per i bambini.

Oggi vi voglio proporre la rivisitazione di un grande classico della tradizione anglosassone che soventemente allieta le mie serate in compagnia di amici e, essendo ormai nella bella stagione, ho pensato di “rinfrescare” questa preparazione senza però togliere il gusto caffettoso e leggermente alcolico tipico dell’originale. Per dare un tocco personale ho aggiunto una lingua di gatto al caffè croccantissima.

Ingredienti per la crema al caffè:

1 tazzina di caffè ristretto

60 gr di maizena

750 ml di latte fresco

80 gr di zucchero

100 ml di crema di whiskey

20 gr di cacao amaro

1 pizzico di sale

2 dl panna fresca

30 gr di zucchero a velo per la dolcificare la panna

 

Procedimento :

In una pentolina miscelare il cacao con la maizena e diluire con pochissimo latte, porre sul fuoco ed aggiungere il rimanente latte. Portare ad ebollizione ed unire il caffè e la crema di whiskey, far sobbollire per circa due minuti. Distribuire il composto nei bicchieri e far raffreddare. Montare la panna con lo zucchero a velo e metterla sopra alla crema ormai fredda.

Cialde al caffè:

2 albumi

100 gr di farina

100 gr di zucchero

2 cucchiaini di caffè ristretto

1 pizzico di sale

Procedimento:

Con una forchetta sbattere leggermente gli albumi con il caffè, unire lo zucchero, il sale e la farina. Fare una pastella morbida. Accendere il forno a 200° statico, quando il forno è caldo spalmare una piccola porzione d’impasto su di una placca rivestita di carta forno. Infornare sino a che non si bruniranno leggermente i bordi , ci vorranno circa 3 minuti circa. Sfornare ed arrotolare immediatamente le cialde intorno al manico di un mestolo.

Sfilare e far raffreddare, da morbide diventeranno croccantissime, il trucco è stendere l’impasto il più sottile possibile.

lunedì 20 aprile 2015

Bignè con crema al caramello

bignè con crema al caramello 014

Era un po' di tempo che avevo voglia di rifarli, davo la colpa al poco tempo a disposizione, ma in realtà era la pigrizia a farla da padrona perché per preparare i bignè in casa, ci vuole proprio poco.....

E la soddisfazione di vederli crescere in forno, belli e rotondi...non ha prezzo!!!

Mentre preparavo l'ultima infornata dei miei bignè, pensavo a come avrei fatto il ripieno e mi è venuta voglia di provare a variare la solita crema con una versione un po' più particolare, con il caramello.

E' stata una buona idea, perché ne è uscito un dessert da leccarsi i baffi!!!

In realtà le creme sono due, mescolate poi insieme per un risultato delicato e golosissimo.

Velocissime entrambe, la prima è un caramello stemperato con panna e poco burro che diventa una crema mou deliziosa anche da usare così, per farcire un pan di Spagna o da mangiare con dei biscottini; la seconda è la classica crema pasticcera che faccio da sempre, tutti gli ingredienti a freddo, con l'unica variante del latte di mandorla, anziché il latte vaccino, che le dona un sapore vagamente esotico....buonissima!!!

La preparazione della crema vi porterà via poche decine di minuti e, se siete strette con i tempi potete optare per la decisione di riempire dei bignè già pronti, purché di buona qualità; se invece avete un po' più di tempo a disposizione, provate a farli in casa...ci vuole veramente poco con la nostra ricetta e il risultato è assicurato!

Ecco la ricetta per la crema al caramello, i bignè li trovate qui.

 

Ingredienti:

Per la crema al caramello:

Caramello:

80 gr di zucchero

1 cucchiaio di acqua

125 ml di panna fresca

20 gr di burro

Crema:

3 tuorli

6 cucchiai di zucchero

3 cucchiai di farina

1\2 l di latte di mandorla

un pizzico di sale

20 bignè medi

Per la guarnizione finale:

50 gr di zucchero

1 cucchiaio di acqua

 

Per prima cosa, se volete fare i bignè da voi, facilissimi, seguite la ricetta qui.

Poi preparate il caramello per la crema, versando lo zucchero in una pentola antiaderente con un cucchiaio di acqua, a fuoco vivo, finché non si scioglie e non diventa di un colore ambrato.

Toglierlo dal fuoco e unire, poco a poco la panna, mescolando bene e poi il burro.

Rimettere al fuoco pochi secondi, sempre mescolando, per fare addensare.

A questo punto preparate la crema: sbattete i tuorli con lo zucchero, fino a farli diventare chiari e spumosi; aggiungete la farina,  il latte di mandorla, un pizzico di sale e mettete al fuoco.

Mescolate e lasciate addensare.

Unite la crema al caramello e mescolate bene. Fate raffreddare.

Con l'aiuto di una sac à poche con il beccuccio liscio, riempite i bignè di crema al caramello, disponeteli in un vassoio e mettete in frigo.

Preparate il caramello per la rifinitura, facendo sciogliere in un pentolino lo zucchero con il cucchiaio di acqua e lasciando imbiondire. Appena raggiunge il colore ambrato togliere dal fuoco e mescolare fin quando non si abbassa la temperatura e tirandolo su con una forchetta comincia a formare dei filamenti fluidi.

Passare la forchetta, immersa nello zucchero caramellato, sopra i bignè con movimenti rapidi, così da formare dei filamenti che si solidificheranno immediatamente, donando ai vostri bignè ripieni una croccantezza golosissima!!!  

giovedì 16 aprile 2015

Risate & Risotti: il contest del riso e della risata

Come ogni anno abbiamo la fortuna di partecipare in qualità di giurate al contest Risate & Risotti, trovo che sia una delle manifestazioni per food blogger più divertenti e che danno maggior risalto ai partecipanti.  Vi invito a preparare delle ricette per noi ed inviarle alla pagina di Risate & Risotti su facebook come messaggio oppure alla mail risateerisotti@gmail.com, oltre ai meravigliosi premi ci sarà una super sorpresa per il vincitore.

Un grazie al super mega direttore Luca Puzzuoli che ogni anno ci permette di partecipare a questo fantastico evento, se mandate una ricetta non mancate di condividerla anche con lui

Vi aspettiamo numerosi!! Sotto troverete tutte le regole ( semplicissime) per partecipare

Anche quest'anno si svolge il contest di Risate & Risotti dedicato alla nostra compianta amica Giuseppina Carboni. Per partecipare occorre condividere una ricetta

1) Tema del CONTEST Rice Blogger 2015:
Creazione di una ricetta a base di Riso e suoi derivati, a scelta tra antipasti, primi, secondi piatti o dolci.

Il contest inizierà il 28 marzo 2015 e terminerà il 20 maggio alle ore 00,00.......perciò scaldatevi i primi 5 finalisti stanno arrivando.

2) Possono partecipare tutti i food blogger che entro i termini prescelti inseriranno la ricetta completa degli ingredienti scritti con procedimento chiaro e le foto del piatto che più lo rappresentano sia in fase di preparazione e soprattutto in fase finale. Siete voi gli artisti.....lasciamo a voi la possibilità di raccontare un piatto anche attraverso la fotografia.

3) Chi partecipa dovrà inserire, nel proprio blog, prima o dopo la ricetta "Questa ricetta partecipa al contest Rice Blogger 2015" e includere il logo di Risate e Risotti con direct link sul proprio blog.

Si consiglia di tenere presente per la valutazione i seguenti parametri:
• presentazione del piatto,
• difficoltà di esecuzione,
• qualità della foto,
• gradimento della ricetta,
• economicità degli ingredienti,
• salubrità.

Una qualificata giuria, formata da cuochi, giornalisti e blogger, selezionerà i cinque blogger finalisti che verranno invitati a cucinare la propria ricetta nel pomeriggio prima della cena di gala prevista per il mese di maggio.

I premi sono quelli che vedete allegati al post in più una fornitura di Pasta Panarese e una fornitura di Riso Maremma. Ci sarà inoltre una sorpresa per il food blogger arrivato in prima posizione...che gli darà visibilità su tutto il territorio nazionale.

 

 

 

 

 

 

Related Posts with Thumbnails