lunedì 14 aprile 2014

Sformatini primaverili di piselli freschi e cipollotti.

sformatini di piselli, patate e cipollotti 026

Ormai l'avrete capito, la mia voglia di cucinare in primavera è riposta in piatti che abbiano il sapore del sole e dell'aria aperta.

In questa stagione si trovano in vendita tipi di verdure e ortaggi che solitamente "raccolgo" tutto  il resto dell'anno dal bancone dei surgelati, ma che nella versione "colto e mangiato" sono di certo una goduria.

Questa volta mi sono lasciata conquistare dai piselli freschi che riscuotono sempre un gran successo in casa mia.

Ne ho comprati un bel po' e dopo aver affrontato la parte più noiosa, quella della "conciatura"e della "sgusciatura" e averne usati una parte così appena scottati e conditi, ho voluto utilizzare gli altri per una ricetta leggermente più elaborata.

Sapete che le proposte del nostro blog sono tutte esaminate e soprattutto assaggiate da una giuria imparziale e spietata composta da mariti e figli e quello che viene poi pubblicato ha avuto il loro benestare: addirittura la ricetta di oggi mi è stata richiesta da Elena per il pranzo di Pasqua!!!

E se non son soddisfazioni queste?!?....;))

 

Ingredienti per 10 sformatini:

300 gr di piselli freschi sgranati

2 cipollotti freschi

200 gr di patate

500 ml di brodo vegetale

40 gr di farina

2 uova

50 gr di burro più quello per imburrare

20 gr di pangrattato

80 gr di parmigiano

sale, pepe.

Lavate bene i piselli freschi,  sbucciate le patate e tagliatele a tocchetti.

Mettete piselli e patate in una casseruola e copriteli di acqua fredda. Trasferite la pentole al fuoco e cuocete coperto per 10 minuti dal bollore.

Pulite e affettate i cipollotti e fateli appassire in una padella con olio e 100 ml di acqua per 10 minuti circa; l'acqua deve asciugarsi e i cipollotti risultare rosolati.  Salate e pepate a piacere.

Scaldate il brodo in una pentola.

Fate sciogliere il burro in una casseruola, unite la farina e mescolate rapidamente per non formare grumi.

Versate il brodo caldo a filo continuando a mescolare.

Fate addensare la besciamella per 5 minuti,  salate e lasciate intiepidire.

Unite il grana grattugiato alla besciamella tiepida.

Incorporate le uova una per volta, mescolando bene e rapidamente per non farle addensare.

Accendete il forno a 180°

Frullate con il mixer o con il frullatore ad immersione le verdure lessate, unendo se occorre una cucchiaiata di besciamella. Aggiungete i cipollotti stufati e mescolate bene.

Aggiungete la besciamella mescolando delicatamente.

Ungete degli stampini da sformatini con burro, spolverizzate con il pangrattato eliminando quello in eccesso.

Versate il composto negli stampini livellando bene con il dorso di un cucchiaio.

Spolverizzate con il pangrattato rimasto e qualche fiocchetto di burro.

Ponete gli sformatini in una teglia con un dito di acqua sul fondo e infornate per circa 60 minuti.

giovedì 10 aprile 2014

Treccia di brioche rustica pasquale

treccia di brioche senatore cappelli

Ormai ci siamo, la Pasqua è alle porte! Per noi significa soprattutto scampagnate e pic-nic all’aria aperta. Negli anni, ormai quasi quattro, vi abbiamo proposto piatti tradizionali come la panina tipica aretina ( sia in versione salata che dolce) la ricetta la potete trovare qui. La torta pasqualina ai formaggi che trovate qui, le colombine salate che trovate qui e per finire, la mia preferita: quella con noci ed uvetta che trovate qui.

Nella versione salata non poteva certo mancare questa brioche, una sorta di treccia gastronomica e sfiziosa. Noi l’abbiamo farcita con salame e formaggio ma date pure libero sfogo alla vostra fantasia e avrete un piatto sempre diverso.

A noi è piaciuta tantissimo, non vi resta che provarla e farci sapere cosa ne pensate!

Ingredienti:

300 gr di farina 0

300 gr di semolato semintegrale di grano duro Senatore Cappelli

2 tuorli di uovo

60 gr di zucchero

90 gr di burro o strutto

100 ml di latte

100 ml di yogurt magro

100 ml di acqua

5 gr di lievito di birra disidratato ( o metà cubetto di quello fresco 12,5 gr)

1 cucchiaino di sale

1 uovo e 50 ml di latte per spennellare

3 uova sode

200 gr salame

200 pecorino fresco o formaggio fresco

Procedimento:

Riattivare il lievito di birra disidratato nell’acqua frizzante alla quale avrete aggiunto un cucchiaino di zucchero circa 20 minuti prima di impastare. Qualora usaste quello fresco scioglierlo nell’acqua tiepida.

Miscelare il latte tiepido con lo yogurt.

Mettere nella planetaria o in una ciotola le farine, lo zucchero e miscelare. Unire i tuorli d’uovo,il burro o lo strutto, il lievito ed incominciare ad impastare unendo la parte liquida.

Lavorare bene l’impasto per circa dieci minuti, anche quindici se lo lavorate a mano. Aggiungere il sale ed impastare per qualche altro minuto.

Mettere a riposare in una ciotola praticando un taglio a croce , coprite e lasciate lievitare per circa 3 ore.

Dividere l’impasto in 3 parti, fare 3 cordoni lunghi circa 50 cm. Mettere la carta da forno su una placca, adagiarvi i tre filoncini e cominciare ad intrecciarli.Sistemate con le mani il principio e la fine della treccia, dandogli una forma armoniosa. Disporvi sopra le uova sode.

Sbattere un uovo con il latte e spennellatevi la treccia.

Porre la vostra treccia a lievitare sino al raddoppio, ci vorrà circa un’ora.

Circa 20 minuti prima d’infornare accendente il forno a 180°.

Infornare per circa 30 minuti.

Far raffreddare bene la treccia, apritela in senso orizzontale e farcitela con salame e formaggio.

lunedì 7 aprile 2014

Biscotti salati al Roquefort

biscotti salati al roquefort 013

Le serate che amo di più sono quelle passate in casa, in compagnia di amici con la tavola piena di cose sfiziose, tutte già pronte per essere mangiate.

Lo stile aperi-cena infatti, oltre ad appagarmi il gusto con cose appetitose, piccole e golose, mi è di enorme aiuto a livello organizzativo.

Preparare in anticipo è fondamentale per me.... il poco tempo a disposizione durante la giornata per dedicarmi alla cucina mi obbliga a pianificare un invito a cena come se fosse una battaglia a Risiko, deve essere tutto a incastro e ovviamente niente deve essere lasciato al caso...o meglio, il meno possibile!!!

Detto così può sembrare una cosa impegnativa e faticosa ma non lo è....anzi, la fase organizzativa mi da una carica che potrei  cucinare per un battaglione!!!

Eh si, l'unico incaglio è questo...rischiare di strafare, ma qui entra in scena il mio saggio marito che depenna immancabilmente metà del menù e mi riporta a quantitativi quasi umani.

I biscotti salati che vi propongo oggi li ho provati proprio in vista di un invito a cena e debbo dire che sono stati promossi a pieni voti da marito e figlia.

Sono buonissimi mangiati cosi o accompagnati da una mousse o da un'insalatina mista, fresca e croccante, ma soprattutto si possono preparare in anticipo e, se ben chiusi in un barattolo ermetico, manterranno la loro croccantezza per diversi giorni.

Ingredienti:

200 gr di farina 00

30 gr di mandorle in polvere (potete passare al mixer quelle intere spellate)

150 gr di Roquefort

1 rametto di rosmarino

1 pizzico di peperoncino in polvere

sale e pepe

Lavate e asciugate il rosmarino, staccate le foglioline e tritatele finemente con il coltello.

Sbriciolate il formaggio in una ciotola e con l'aiuto di una forchetta schiacciatelo per ammorbidirlo.

Aggiungete la farina e le mandorle in polvere amalgamando perfettamente gli ingredienti.

Aggiungete il rosmarino, il peperoncino, il sale e il pepe e incorporateli bene al composto che deve essere uniforme e compatto.

Disponete il composto sul piano di lavoro e, con le mani inumidite, formate un rotolo.

Avvolgete il rotolo in pellicola da cucina e mettetelo in frigo per almeno 2 ore.

Scaldate il forno a 180° e foderate una placca con carta da forno leggermente unta di olio.

Togliete il rotolo dal frigo ed eliminate la pellicola delicatamente.

Formate, con l'aiuto di un coltello ben affilato, delle rondelle di circa 1 cm di spessore e disponetele sulla carta da forno ben distanziate.

Infornate 12/15 minuti fino a che non prendono un colore dorato.

Lasciateli raffreddare e serviteli.

Potete conservarli, chiusi  in un contenitore ermetico, per diversi giorni.

giovedì 3 aprile 2014

Cestini biscottosi al cioccolato con crema chantilly e fragole


coppette di cioccolato con crema chantilly e fragole 005
Il dessert che vi propongo oggi è nato dalla voglia di presentare in tavola un dolce con le fragole fresco e goloso, ma forse ancora di più dall'esigenza di finire quello che era rimasto di due sacchetti di biscotti per la colazione che non avevano più troppa attrattiva in casa!!!
Avrei potuto usarli per una base di dolce al formaggio che spesso mi aiuta in questi casi, ma l'avevo fatta da poco... per cui ho pensato di utilizzarli per questi gusci sfiziosi.
Si possono riempire con qualsiasi mousse o crema, addirittura utilizzarli per servire una macedonia o le fragole con panna.....a voi la scelta e la fantasia!!!
Io ho optato per una classica crema chantilly  che piace sempre a tutti, abbinata alle fragole che vi consiglio di provare.
Basta, non credo che debba aggiungere altro per invogliarvi a provarli, solo un consiglio: preparate le coppette durante la settimana quando avete più tempo e una volta solidificate tenetele ben chiuse in un contenitore ermetico, le avrete fresche e croccanti per diversi giorni...pronte per essere riempite di...fantasia!!!
Ingredienti:
Per 6 coppette di cioccolato.
200 gr di biscotti secchi
200 gr di cioccolato fondente
Per la crema chantilly.
250 gr di latte
2 uova
4 cucchiai di zucchero
2 cucchiai di amido di frumento
1 bacca di vaniglia
250 gr di panna fresca
1 cucchiaio di zucchero a velo
un pizzico di sale
6/8 fragole grandi
Macinare con l'aiuto del mixer i biscotti. Sciogliere il cioccolato a pezzetti a bagnomaria.
Mescolare al cioccolato i biscotti e spalmarli in uno strato sottile, con l'aiuto di un cucchiaio, nelle 6 cavità di una teglia da muffins. (io ne ho usata una con le cavità a cupola)
Lasciare solidificare in frigo.
Preparare la crema mescolando i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare chiari e spumosi, aggiungere la farina, il latte e la bacca di vaniglia intera.
Portare ad ebollizione mescolando sempre, finché non diventa una bella crema densa e vellutata. Togliere la bacca di vaniglia e fare raffreddare bene.
Montare la panna con un cucchiaio di zucchero a velo e aggiungerla alla crema ormai fredda mescolando dal basso in alto perché la panna non si smonti.
Farcire le coppette con la crema fredda e guarnire con la fragola affettata.

lunedì 31 marzo 2014

Croissant sfogliato velocissimo

croissant salati velocissimi

La ricetta di questa settimana è un’idea sfiziosissima per i vostri aperitivi o per le vostre scampagnate.

Si tratta di una pasta sfoglia velocissima preparata utilizzando del formaggio fresco spalmabile, l’avevamo già preparata in versione dolce tanto tempo fa (si vede anche dalla foto) e la ricetta la potete trovare qui.

Oggi la utilizziamo in versione neutra per preparare dei gustosissimi croissant, dalla farcitura che farete potrete ottenere dei deliziosi cornetti da farcire salati o dei Rugelachs,che sono dolcetti tipici americani da farcire con una ganache al cioccolato.

Lo so ormai ho preso l’indirizzone della cucina made In USA ma questa ricetta semplice e gustosa mi ha proprio conquistata. Provare per credere!

 

pasta sfoglia rapida

Ingredienti:

570 gr di farina 0

390 di formaggio spalmabile (Philadelphia o simile)

360 gr di burro leggermente morbido

1 cucchiaino di sale fino

50 gr di burro ( per sfogliare)

50 gr di parmigiano grattugiato

30 gr di semi di sesamo

30 gr di semi di papavero

1 uovo

Procedimento:

In un robot da cucina o nella planetaria mettere la farina, il formaggio ed il burro. Azionare e non appena incomincia ad impastare unire il sale. Quando si sarà formata una palla d’impasto raccogliete il tutto e mettetelo avvolto nella pellicola o in un sacchetto da freezer a riposare in frigo per almeno tre ore.

Accendete il forno statico a 180°.

Dividere l’impasto in tre parti. Sciogliete il rimante burro. Tirate la prima parte cercando di fare una sfoglia il più rotonda possibile, dovrà essere alta pochi millimetri (inferiore al mezzo centimetro), spennellatela con il burro e cospargere con il parmigiano grattugiato. Tagliere il disco di pasta in 12 parti, arrotolate ogni spicchio partendo dalla parte più ampia sino a formare dei piccoli cornetti.

Disponeteli su di una placca rivestita con carta forno.

Sbattete l’uovo, aggiungete 50 ml di acqua e spennellate i croissant. Infornare per circa 20 minuti sino a che saranno dorati. Ripetete l’operazione con la seconda parte d’impasto, stavolta spalmate solamente un lieve strato di burro. Dopo aver spennellato con l’uovo la parte superiore guarnite con semi di sesamo o papavero.

Per la terza parte procedete come per la precedente.

giovedì 27 marzo 2014

Torta di noci rovesciata con impasto brioche:fantastica!

tatin di noci briosciata

Mi sono innamorata! Arriva la primavera ed è sbocciato l’amore per…questa torta!! cosa avevate pensato? Anzi anche mio marito è rimasto folgorato e abbiamo dovuto litigarcela fino all’ultima briciola!

Racchiude tutto quello che io cerco in una torta: la frutta secca che è una delle mie passioni, il sapore di burro che nonostante sia forse meno salutare dell’olio a me piace molto di più (confessione di una foodblogger) ed infine l’impasto brioche l’apoteosi del piacere gustativo.

E’ bella, buona e neanche troppo difficile, non vi rimane che azionare la stampante e prepararvi a replicare questa meraviglia! Poi ovviamente mi farete sapere se anche per voi è arrivato un cupido della ghiottoneria a colpirvi e affondarvi!

P.S: potete stampare la ricetta non la torta! (Stamani sono spiritosa!)

 

walnut rolls

La ricetta è tratta ( e leggermente modificata) dal libro di Marc Grossman “Le ricette di culto di New York” si tratta praticamente della ricetta  e del procedimento dei cinnamon rolls ma senza cannella.

Ingredienti per le brioche:

500 gr di farina 0 (più un poca per la spianatoia)

10 gr di lievito di birra

100 ml latte tiepido

100 ml di acqua tiepida

60 gr di burro morbido

1 uovo

1/2 cucchiaino di sale

40 gr di zucchero

Ingredienti per la farcia:

130 gr di burro morbido

70 gr di zucchero

Ingredienti per la copertura :

250 gr di noci ( la ricetta originale prevede le pecan)

150 gr di zucchero di canna

2 cucchiai di sciroppo di acero

60 gr di burro fuso

Preparazione :

Miscelare l’acqua ed il latte e sciogliervi il lievito. Porre in una ciotola o nella planetaria la farina con lo zucchero. Cominciare ad impastare unendo la parte liquida. Quando l’impasto si sarà formato unire il burro morbido e lavorare sino a che non si sarà assorbito. Lavorate il tutto per almeno 5/ 10 minuti. Infine aggiungere il sale. Formare una palla di pasta e mettetela a riposare coperta per un paio di ore o fino a quando non si sarà raddoppiata di volume.

Quando sarà trascorso detto tempo incominciate a preparare la copertura. Tostate leggermente in forno le noci, mescolate il burro fuso con lo zucchero di canna e lo sciroppo di acero. Versate questo composto in una teglia imburrata ed infarinata e versate sopra le noci.

 

Impastate il burro per la farcia con lo zucchero sino ad avere un composto cremoso.

Stendete la pasta brioche cercando di dargli una forma rettangolare.

Spalmatevi sopra l’impasto di burro e zucchero ed arrotolate mantenendo la parte più lunga.

Tagliate il vostro “salame” d’impasto in 10 parti e disponeteli nella teglia sopra la copertura.

Non vi preoccupate se ci stanno larghi nella teglia devono ancora rilievitare.

Fate lievitare per un’altra ora sino a che i rotoli saranno ben gonfi.

Infornate a forno caldo a 180° per 20 minuti.

Sformate il dolce ancora caldo,

lunedì 24 marzo 2014

Cheese-cake al limone e pere

cheese-cake al limone e pere 001 

La primavera, che nei giorni scorsi aveva fatto capolino, è stata sostituita da un clima quasi invernale, piovoso e noioso.

Le poche domeniche in cui non lavoro mi sembrano sprecate se fuori c'è brutto tempo, in più il malcontento in casa si fa pesante e, prima che degeneri, dobbiamo passare ai ripari!!!

Ormai lo sapete che per me, uno degli antidoti preferiti e meno dispendiosi per scacciare la noia è quello di fare un dolce; mi solleva lo spirito quasi quanto andare a fare shopping, con il doppio risultato che ad essere felice è tutta la famiglia.......e soprattutto il marito!!! 

Ieri pomeriggio quindi, avendo in casa dei bellissimi limoni "bio" a km 0, provenienti dal giardino della mia amica Lucianella, mi sono cimentata in questa nuova cheese-cake dal sapore particolare e leggermente acidulo, smorzato comunque dalle pere leggermente caramellate.

Ho usato lo zucchero di canna che secondo me si abbina bene al limone e accentua un po' il gusto caramellato delle pere di rifinitura.

Penso proprio che una torta così sarà deliziosa presentata in una calda serata estiva in giardino e aspettando le belle giornate vi passo la ricetta....

Ingredienti:

200 gr di biscotti secchi

70 gr di burro

250 gr di ricotta fresca di mucca

150 gr di yogurt greco intero

100 gr di formaggio Philadelphia

120 gr di zucchero di canna

1 uovo

2 limoni bio

2 pere medie

3 fogli di colla di pesce

Un pizzico di sale

Frullate i biscotti, aggiungete il burro morbido e impastate il tutto.

Foderate uno stampo a cerniera con carta da forno solo sul fondo e stendete l'impasto di biscotti pressandolo bene con le mani. Mettete in frigo per un'ora circa.

Mettete a bagno la colla di pesce in acqua fredda.

Grattugiate la scorza di uno dei limoni, tenendola da parte e spremetene il succo in una pentolina con 40 gr di zucchero di canna, facendo sobbollire per qualche minuto fino a formare uno sciroppo. 

Spegnete, unite la colla di pesce ben strizzata facendola sciogliere bene e lasciate raffreddare leggermente.

Dividete l'uovo e unite 40 gr di zucchero di canna al tuorlo montando bene fino a che non diventa una crema chiara e spumosa.

Montate l'albume a neve con un pizzico di sale.

Raccogliete i latticini in una ciotola lavorateli con una spatola amalgamandoli bene, unite il tuorlo montato, la scorza di limone, lo sciroppo di zucchero e limone, infine,  mescolando dal basso verso l'alto,  l'albume montato a neve.

Versate il composto nella base di biscotti e mettete in frigo.

Sbucciate le pere, eliminate il torsolo e affettatele piuttosto sottili.

Adagiatele in una padella antiaderente, irrorandole con il succo del limone rimasto e la scorza grattugiata.

Unite i 40 gr di zucchero di canna rimasto, mettete un coperchio e fate cuocere a fuoco vivace due minuti.

Togliete il coperchio e lasciate caramellare le pere su ambo i lati.

Levate dal fuoco e fate raffreddare leggermente.

Guarnite la cheese-cake con le fettine di pera e irrorate con il fondo di cottura. Rimettete in frigo per almeno 1 ora prima di servire.

Related Posts with Thumbnails