giovedì 1 dicembre 2011

Panino al lampredotto

lampredotto
Ormai ci conoscete a noi ogni tanto piace mettere ricette della tradizione, non solo perché vorremmo che non andassero disperse ma anche perché è ciò che in realtà adoriamo più mangiare.
Dateci un cibo modaiolo e magari lo apprezzeremo ma di sicuro quando avremmo voglia di casa, di calore e di coccole ci dirigeremo verso il nostro cibo di casa.
Oggi vi voglio parlare del panino con il lampredotto cibo di strada per eccellenza dei fiorentini e degli abitanti dei paesi limitrofi.
Il lampredotto è una parte della trippa e per la precisione il quarto stomaco del bovino chiamato anche abomaso, è formato da  una parte magra chiamata gala e una parte più grassa chiamata spannocchia.. lo so. lo so….. se continuo a descriverlo non lo mangerete mai, ma se volete un consiglio fidatevi e provatelo!
Il suo sapore è delicato ed intenso allo stesso tempo ed il fatto di mangiarlo caldissimo renderà il tutto ancora più voluttuoso, se capitate dalle parti di Firenze non dovete assolutamente farvelo sfuggire e, se riuscite a trovare dal vostro macellaio di fiducia un bel pezzo di lampredotto, cucinatelo e rimarrete estasiati!!
lampredottocrudo
Ricetta per il lampredotto:
lampredotto
sedano
cipolla
prezzemolo
carota
chiodo di garofano
pomodorino ( o un cucchiaino di conserva di pomodoro)
sale, pepe
Procedimento:
Mettere in una pentola gli odori come per fare il brodo, il chiodo di garofano lo infilate nella cipolla, unite il lampredotto dopo averlo lavato. Coprite con acqua e fate bollire per almeno un’ora a fuoco dolce, aggiustate di sale.
Ricetta per la salsa verde:
un mazzo di prezzemolo
capperi
tuorlo d’uovo sodo
acciughe dissalate
olio evo
pepe nero
tritate tutti gli ingredienti con una mezzaluna, come vuole la tradizione o altrimenti con il frullatore ad immersione come vuole l’era moderna unendo olio evo fino ad avere una giusta consistenza. Non dovrebbe esserci bisogno di sale vista la presenza delle acciughe ma voi assaggiate e regolatevi di conseguenza!!!
Il lampredotto prima di essere messo nel panino va fatto a fette, mettete anche un po’ di brodo nel pane e infine la salsa verde…se la salsa non vi aggrada  sarà sufficiente olio evo toscano e pepe nero abbondante!!!
Le dosi come vedete sono indicative, dipende dalla quantità di lampredotto che avete a disposizione

39 commenti:

  1. lo divorerei... complimentiiiiiii!!

    RispondiElimina
  2. ciao carissime, non ho mai mangiato questo panino, ma l'ho visto una volta nel programma "chef per un giorno" cucinato da Irene Grandi, ne erano tutti entusiasti e a me è rimasto in mente.
    Quando verrò dalle vostre parti lo assaggerò sicuramente.
    bacioni
    sabina

    RispondiElimina
  3. Golosissimo! specialmente con l'aggiunta delle Cime di Rapa. Stufate o lesse?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non violenti il lampredotto, per favore!!!!!!

      Elimina
  4. Il Lampredotto è una di quelle cose che vanno mangiate assolutamente, dovrebbe essere stabilito da una legge! E adesso che mi avete fatto venire una voglia pazzesca io dove lo trovo :(

    RispondiElimina
  5. Il mio testimone di nozze è fiorentino e ce lo ha proposto diverse volte, ma io non ho mai voluto assaggiarlo!
    Ale

    RispondiElimina
  6. Questo non l'ho proprio mai provato e dovei venire li per mangiarlo :-)))) alla prossima visitina!!!!! baci

    RispondiElimina
  7. nemmeno io l'ho mai assaggiato....mi aggregherò ad Ely e verrò a trovarvi!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  8. Il problema è quel tipo di trippa, l'ho cercata invano, la manderanno tutta in Toscana che lì la "capiscono" e la "valorizzano" di più. M'è venuto un dubbio: sarà mica l'Ente per il Turismo della Toscana che ne fa incetta per darci almeno un motivo per andare in una regione che non ha prorio altro da offrire? ;-DD

    RispondiElimina
  9. Mannaggia ecco cosa volevo provare a firenze e mi sono dimenticata...ne ho sentito cosi parlare che quale occasione migliore per provarlo se non essere li epr il desco..va bè mi tocca ritornarci:-)!!!!Bacioniiiiiiiiiiiiiiiii,Imma

    RispondiElimina
  10. stai parlando della tua regione?? La Toscana è il posto più bello del mondo e poi i toscani sono i più modesti ;)

    RispondiElimina
  11. Partendo dal presupposto che tutto ciò che è cervello, nervo o trippa mi provoca un orrore smodato .. ho talmente tanto sentito parlare (bene) di questo panino che voglio assolutamente provarlo!Baci

    RispondiElimina
  12. ne ho sentito parlare spesso ma mai assaggiato. mi aggrego anch'io per assaggiarlo :-)

    RispondiElimina
  13. Non so cosè mai sentito , ha un aspetto invitante bisogna provarlo.

    RispondiElimina
  14. Che vergogna sono di Lucca e non ho mai mangiato ne trippa ne lampredotto!!!! .... Non si mangia con gli occhi diceva la mia nonna....e ogni volta che ho visto un panino al lampredotto non assomigliava per niente a questo splendido panino invitante......mi ha fatto rivalutare il tutto! :P

    RispondiElimina
  15. è una vera leccornia...peccato non aver avuto il coraggio di assaggiarlo quando ero a firenze!!!!
    non so...la trippa mi ha "frenata" un po'...

    RispondiElimina
  16. io non conosco questo tipo di pietanza, ma devo dire che è irresistibile, baci.

    RispondiElimina
  17. vi lamenterete che gli eventi sono a Milano, ma tutte queste leccornie non le abbiamo, purtroppo!!! Cercasi spacciatore di prodotti toscani, urgentemente ;)

    RispondiElimina
  18. Anch'io sono per la tradizione!!!
    Non ho mai assaggiato il lampredotto, ma a vederlo, son sicura che mi piacerebbe!!!!
    Un bacione!!!

    RispondiElimina
  19. mi incuriosisce , ne ho sentito parlare molto quando ero a Firenze ma non l'ho mai mangiato !

    RispondiElimina
  20. Che buono voglio andare a Firenze ,in quella galleria di macellerie ,ristorantini dove ho mangiato questo meraviglioso paninoooooooo....Fuori c'era il mercatino,tutte bancarelle....Oddio collasso ,mi manca un saccoooooo....

    RispondiElimina
  21. Si è meglio non parlarne tanto...sarebbe meglio poterlo avere sotto mano un bel paninozzo così, io lo conosco e lo mangerei subito...complimentissimi a voi che proponete queste ricette semplici della tradizione toscana....a presto....

    RispondiElimina
  22. Lo avevo visto già di primo mattino di la...e mi era venuta una fame da lupi, poi in montagna non ho resistito e me ne sono fatto uno alla Calabrese, ma non vi nego che ci metterei mano adesso a questo vostro e ci farei anche il bis...che paninozzo da urlo. Ciao. Nuccio.

    RispondiElimina
  23. Cosa darei per un panino così !
    Mandi

    RispondiElimina
  24. Cosa c'è di piu toscano del lampredotto??? :) voi pellegrine non potevate mancare con una ricetta cosi tipica! anche se io e la salsa verde proprio non andiamo d'accordo!
    Un abbraccio a tutte e due
    P.S. mi sono trasferita su un nuovo blog, se volete passare www.darkchocolate.it

    RispondiElimina
  25. E' la prima volta che lo sento ma dall'aspetto mi sa che mi piace e poi come non fidarsi di voi !!!
    Fantastici i piatti della tradizione

    RispondiElimina
  26. grazie per la ricetta questa te la rubo perche non l ho mai fatto ma lo voglio provare ....e buonissimo
    lia

    RispondiElimina
  27. Bellissimo questo post, meritereste un premio per la difesa e promozione dei valori nazionali!!!
    Oltretutto ammetto la mia immensa ignoranza, pensavo che il lampredotto fosse un modo di cucinare la trippa (apposta per il panino!) e non una parte diversa della trippa stessa... grazie per avere colmato questa ignobile lacuna culturale!!!
    Ora resta da colmare quella culinaria, dato che non l'ho mai trovato qua in Romagna... mi tocca proprio svalicare! ;)
    Linda

    RispondiElimina
  28. Slurp! L'ora è perfetta per questo bel panino! :)

    RispondiElimina
  29. Che panino saporito lo voglio!!
    bravissima una bontà!!
    Buon fine settimana a voi! Baci

    RispondiElimina
  30. io AMO il lampredotto! l'anno scorso l'ho preso da Nerbone, dentro il mercato di san lorenzo: squisito mamma mia... condito bene e intinto nel brodo! ho cucinato diverse volte il lampredotto a casa, ma mai nel classico panino: ci proverò :-)

    RispondiElimina
  31. me ne inviate uno per farmelo assaggiare?
    ha un aspetto invitante :P
    e qui si mangia di tutto non faccio mica lo schifiltoso eh eh

    RispondiElimina
  32. Ecco io adesso questo panino lo addenterei mooolto volentieri :-)
    Mi piacciono queste ricette della tradizione!!
    Buona serata

    RispondiElimina
  33. ewwwiva la tradizione!!! che bontàààà questo piatto!!! gnam! buona weekend care!

    RispondiElimina
  34. Non ho mai avuto la fortuna di assaggiare questo famoso lampredotto che i toscani descrivono come una cosa meravigliosa. Certo a vederlo fa venire fame :)

    RispondiElimina
  35. Ripropongo " 'i trippaio" di Firenze Sud a Gavinana. Panino col Lampredotto Superlativo e trippa monoporzione da urlo !!
    Dello stesso trippaio ho potuto gustare in una serata a tutta trippa i ravioli ripieni al lampredotto in brodo di trippa.
    Momenti unici,quando la vita ti premia.
    Grandi ragazze,Firenze vi deve molto per il risalto che avete dato a questo cibo degli Dei.
    Vivissimi complimenti.

    RispondiElimina
  36. Somos españoles y cuando lleguemos de Florencia, lo primero que haré, será un Panino al Lampredotto

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails