lunedì 18 febbraio 2013

Latte alla portoghese

latte alla portoghese

Il latte alla portoghese è uno dei dolci della mia infanzia. La mia mamma ce lo preparava non appena aveva delle uova fresche nostrali , è stato da sempre una delle nostre merende preferite e  un dopo pasto abituale. Uno di quei dolci che si fanno senza impegno, magari mentre si mette in ordine la cucina o si fanno i compiti con i figli.

Il latte alla portoghese, che potrete trovare anche nel mitico libro dell’Artusi, è praticamente come un creme caramel, lo dico per coloro che non sono delle nostre zone e magari non hanno mai sentito questo nome. Io preferisco fare la ricetta della mia mamma. I risultati sono ottimi, è molto semplice e non ha l’aroma del caffè che francamente non amo.

Inoltre la ricetta della mamma ha un grande valore affettivo per me, condividerla con voi è una vera gioia.

Grazie mamma Alda!

Ingredienti per il latte alla portoghese:

4 uova freschissime

8 cucchiai di zucchero ( se le uova sono grandi fateli colmi altrimenti pieni ma non rasi)

1/2 litro di latte intero fresco ( potete utilizzare anche della panna fresca, otterrete un risultato più cremoso)

1 pizzico di sale

la scorza grattugiata di mezzo limone

4 cucchiai di zucchero per il caramello

Procedimento:

In uno stampo metallico mettere 4 cucchiai di zucchero, porre sul fuoco e far sciogliere a fiamma bassissima.

Porre sul fuoco una pentola dove il vostro stampo possa entrare, riempitela di acqua in parte, in modo che una volta che avrete inserito lo stampo esso non venga sommerso. Portate quasi a bollore.

In una ciotola rompere le uova, unire il sale e sbatterle leggermente, incorporare lo zucchero e la scorza di limone. Lavorare il tutto per un paio di minuti. Unire il latte freddo a filo sempre mescolando. Versare il composto nel vostro stampo. Tappare, se non avete un coperchio mettete della pellicola.

Cuocere a bagnomaria per circa 30 minuti.

Togliere dall’acqua e far raffreddare completamente il vostro latte alla portoghese prima di sformarlo.

22 commenti:

  1. Grazie mamma Alda, e grazie anche a te che condividi una ricetta così privata! ^_^
    Io pensavo che il latte alla portoghese si facesse nel forno, così in effetti è molto meno impegnativo! Volevo chiederti, avendo uno stampo più grande secondo te posso raddoppiare la dose? E poi più o meno l'acqua dove deve arrivare, a metà dello stampo? E la pentola deve essere chiusa? Scusa le domande banali ma ho sempre avuto il sacro terrore di questa preparazione e non mi sono mai cimentata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda è davvero una stupidaggine da fare, l'acqua deve arrivare fino al bordo dello stampo senza però arrivare sopra. Come vedi il mio contenitore ha il coperchio ma tu puoi benissimo usare della pellicola per alimenti per chiudere lo stampo. Certo raddoppia pure le dosi, anche quelle del caramello e non dimenticare il pizzico di sale e la scorza di limone

      Elimina
  2. Ti confesso che non lo conoscevo,e a vederlo,dev'essere squisito.Grazie mille per aver condiviso questa splendida ricetta.

    RispondiElimina
  3. E tu pensa che noi non l'abbiamo mai assaggiato ed eravamo convinti che si preparasse con il latte condensato, cosa che non amiamo particolarmente perchè eccessivamente dolce. Questa ricetta la salviamo e appena riusciamo sformeremo anche noi un delizioso latte alla portoghese.
    Bacioni e buona settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provala vedrai che anche la bimba lo apprezzerà molto, un bacioe a tutti voi

      Elimina
  4. mio figlio lo adorerebbe, devo salvare la ricetta e farlo! Complimenti!

    RispondiElimina
  5. wow...devo provarlooooooooooooo!!! mai assaggiato, complimenti!!!

    RispondiElimina
  6. davveo molto invitante non l'ho mai provato

    RispondiElimina
  7. Ragazze deve essere proprio buono!!! un bacione

    RispondiElimina
  8. Mai assaggiato in vita mia, segna che come ritorno li sarà una delle prime cose che mi piacerebbe provare, per il resto poi ti invio una mail--- :-) abbracci.

    RispondiElimina
  9. Confermo e sottoscrivo l'autentica bontà di questo delizioso dolce :D
    Evviva mamma Alda!!!
    <3 vi lovvo

    RispondiElimina
  10. mai provato ma deve essere ottimo!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  11. è bellissimo, io non avevo una mamma a farmelo (buste della S. Martino) ma potrei diventare la mamma che lo fa, che dite, lo provo???

    RispondiElimina
  12. Ciao pellegrine :o)
    Grazie per aver condiviso con noi una ricetta di famiglia.
    Io lo trovo un dolce delizioso molto più di qualunque roba cioccolatosa e il vostro sembra davvero fantastico (ho riconosciuto anche il tegamino come quello di un'amica venezuelana che ne prepara una versione simile che sto aspettando di postare).
    Complimenti.

    RispondiElimina
  13. Ciao care che buon dessert..pensavo che si facesse solo con il latte condensato invece mi sbagliavo..brave!

    RispondiElimina
  14. Che bello aspetto! Vorrei tanto assaggiarlo. Non mi resta altro che provarlo! baci

    RispondiElimina
  15. mmm latte alla portoghese..anche a me riporta indietro negli anni..e quant'è che lo voglio rifare, sperando che la mì mamma ritrovi la ricetta...
    piacere..
    ciao ciao

    RispondiElimina
  16. Ma si pu' mettere anche in forno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì certo, metti prima una teglia più profonda con dell'acqua e poi lo stampo. Coprilo comunque, inforna a 180° per 30 minuti e controlla con uno stecchino la cottura

      Elimina
  17. ottimo, lo adoro!!! Buon Anno a voi Pellegrine!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails