sabato 14 maggio 2011

La vera schiacciata alla fiorentina



Ci sono dei sapori e dei profumi che fanno parte di noi, sono il nostro imprinting, segnano la nostra appartenenza ad un gruppo e in special modo ad una famiglia.
Mia mamma è sempre stata una bravissima pasticcera, nipote del più famoso pasticcere del paese, ed in casa nostra i dolci non mancavano mai.
Io ero una scricciolina disappetente e il cibo non aveva su di me lo stesso fascino che ha oggi; solo una torta riusciva a coinvolgermi: la schiacciata alla fiorentina.
Quella vera, fatta con il lievito di birra, con l’antica ricetta dello zio.
Il profumo di questo dolce è per me il profumo di casa ed il suo sapore è il sapore dell’infanzia.
La fetta di torta che mangiavo per consolarmi quando cadevo dalla bici, la torta che non poteva mai mancare ai compleanni arricchita con panna montata o crema.
I miei compleanni erano semplicissimi con qualche bambino intorno ad un tavolo di cucina pieno di torte e pizze fatta dalla mamma, ma in fine era LEI, la schiacciata alla fiorentina che io attendevo come la vera festa. Ricordo che la mangiavamo facendo dei bocconi grandissimi e poi correvamo via di corsa nel prato.
Il tempo è passato, mi sono sposata e mi sono trasferita in un’altra città. Ero molto giovane avevo solo 22 anni e non posso negare che ho sentito molto la mancanza della mamma, dell’aria di casa mia e soprattutto del suo profumo.
Il profumo della torta era un modo per sentirmi più a casa e quindi ho incominciato a prepararla per mio marito che l’ ha subito adorata per il suo delicato sapore.
Un giorno è venuta a trovarmi una mia amica d’infanzia, avevo appena sfornato la mia schiacciata e lei entrando è rimasta un attimo interdetta sulla soglia poi annusando l’aria ha detto che gli sembrava di tornare indietro nel tempo.
Non perderò mai la nostalgia per quei momenti ma oggi che la preparo per i miei bambini penso che anche loro si ricorderanno di questo meraviglioso profumo, della sua sofficità e anche per loro schiacciata alla fiorentina vorrà dire: MAMMA.


Ricetta della schiacciata alla fiorentina dello zio Giorgio:
500 gr di farina
10 gr di lievito di birra (mezzo cubetto circa)
300 ml di  latte
150 gr  strutto
5 cucchiai di zucchero
2 uova
la scorza di un’arancia grattugiata biologica
1 pizzico di sale


Lavorare la farina, lo zucchero, le uova con il lievito sciolto  nel latte. Quando si sarà amalgamato il tutto unire lo strutto poco per volta. Infine il sale.Lavorare bene fino ad ottenere un composto molle ma elastico. Far lievitare coperto sino a quando il composto sarà raddoppiato di volume. Passare un po’ strutto in uno stampo rettangolare e spolverare con un po’ di farina. Versare il composto nella teglia e farla riposare per un’altra ora. Infornare a 180° per 30 minuti.
Sfornare e a piacere farcire con crema o panna montata.
Spolverare la superficie con zucchero a velo.

80 commenti:

  1. Il sapore dei ricordi, eh?!Veramente invitante bella quella fetta tutta pannosa! Bacioni!

    RispondiElimina
  2. Hmmmm.....mi intriga questa ricetta!!!
    Anzi...corro subito a comprare gli ingredienti:sono curiosa di assaggiarla e farla assaggiare!!
    E poi che bello profumare tutta la casa!!!

    Un saluto da Francesca.

    RispondiElimina
  3. Hmmmm...mi intriga questa ricetta!
    Anzi,corro subito a comprare gli ingredienti:sono curiosa di assaggiarla e farla assaggiare!!!

    E poi che bello profumare la casa!!

    Un saluto da Francesca.

    RispondiElimina
  4. che figata pazzesca questa schiacciata, molto buona e poi con il ldb, davvero speciale, e poi l'imprinting di famiglia..quanto è vero..noi abbiamo la mamma campana, e x questo non possiamo vivere se non piazziamo capperi e uvetta ovunque, ci viene spontaneo, per non parlare di tanti altri piattini che sono per noi vitale! grazie zio giorgio

    RispondiElimina
  5. I sapori di casa sono sempre i migliori. Non conoscevo questa ricetta, grazie! E tutta quella panna montata, slurp!!! Un bacione e buona giornata.

    RispondiElimina
  6. molto particolare questo dolce!! e se poi risveglia ricordi sarà ancora più buono, da mangiare con gli occhi socchiusi vero??
    un bacio

    RispondiElimina
  7. Che voglia che mi hai fatto tornare bella gioia! Quando ho provato a farla a Carnevaleil leivito ha pensato bene di darmi buca...con la focaccia dolce e con quella salata! Ancora mi vengono i nervi a ripensarci. Adoro questo dolce semplice e delicato. Un abbraccio, buona giornata

    RispondiElimina
  8. che bei ricordi.... io associo la mia mamma al profumo di brodo la domenica mattina... mi è venuto un po' il magone... la schiacciata fiorentina è nella mia lista dei dolci da provare, adesso non ho più scuse ^__^

    RispondiElimina
  9. Che dolce questo ricordo!! A me lo stesso effetto lo fanno i biscotti con l'arancia come aroma... la schiacciata non l'ho mai provata ma dev'essere davvero speciale!
    Un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
  10. Poteva non piacerci ?
    Siamo golosi :))
    Ciao ragazze un bacione ...

    RispondiElimina
  11. Adorabile con quel bello strato cremoso e vellutato in mezzo. Mi sembra che l'inebriante odore sia arrivato fin quà ;-)

    Dolce giornata

    RispondiElimina
  12. mmm che bella torta e soprattutto che bei ricordi!!!!!

    RispondiElimina
  13. uaaaaaaaaaaaaaaaa, che bel dolce! Io ne ho sempre sentito parlare, ma non credo di averlo mai assaggiato! :)
    Brave, proverò a farlo...appena mi libero di un po di dolci che ho!:D

    RispondiElimina
  14. Mhmmmm che belle queste ricette che sanno di casa e di ricordi belli :))
    Mi sembra quasi di sentirne il profumo...
    Me la segno...
    Bravaaaaa ^_^

    RispondiElimina
  15. mazz' che voglia mi hai fatto venire,devo provarla!

    RispondiElimina
  16. Golosissima,con quella super farcitura.
    Intanto segno la ricetta.
    Un abbraccio e buon pomeriggio.
    Ciao,Fausta

    RispondiElimina
  17. mi piace lo spessore del ripieno :P

    RispondiElimina
  18. Mamma mia che delizia O__O
    questa me la segno!! troppo bella e buona!!
    Bravissima
    Un'abbraccio Anna

    RispondiElimina
  19. ... mi hai fatto venire le lacrimucce... per me la torta dei ricordi è una crostata di marmellata di amarene che vuol dire NONNA.
    questa torta non la conoscevo, ma ne ho sentito molto parlare. ha un aspetto buonissimo e quella nuvola di panna mi attira molto.
    un bacione

    RispondiElimina
  20. Bellissimi e dolcissimi i tuoi ricordi, come non potevano regalarci questa Divina torta? Hai ragione, una torta vuol dire mamma!!! E in questa c'è tutto l'amore che provi!! Bravissima cara!! Un abbraccio, M.Luisa.
    Ps. ho salvato la ricetta!!!

    RispondiElimina
  21. Questa torta è speciale...non solo perchè porta con se i tuoi ricordi più preziosi, ma perchè è veramente unica!!!!incredibilmente golosa! Ps: non sai da quanto ne cercavo la ricetta...grazie!

    RispondiElimina
  22. E pensare che la credevo una focaccia salata, andiamo bene! Bellissimo questo dolce, devo provarlo, copio e incollo!

    RispondiElimina
  23. mi ispira tantissimo!anche io come susy, pensavo fosse salata..ah ah ah!!
    baci

    RispondiElimina
  24. hai scritto un bellissimo post *_* quasi mi commuovo, segn subito la ricetta :)

    RispondiElimina
  25. un post dolcissimo per una torta che dall'aspetto di dice " mangiami" . Una volta ho provato a farla ma in quella ricetta c'era il lievito per dolci, proverò anche questa per sentire la differenza! baci ELY

    RispondiElimina
  26. bellissimo post, leggendo mi sembrava quasi di sentire il profumo della torta!
    non l'ho mai assaggiata ma è bastato guardare la foto per capire quanto sia buona... complimenti davvero!

    RispondiElimina
  27. Grazie mille per aver condiviso con noi questi bellissimi ricordi e questa fantastica ricetta!

    RispondiElimina
  28. .... a casa nostra i dolci non si facevano quasi mai (ho sempre avuto qualche chilo di troppo per cui al cucina era sempre un pò austera).... ma ascoltandoti parlare di questa torta mi hai fatto venire una voglia che non immagini!!!
    La voglio proprio provare un giorno... grazie della ricetta!!!

    RispondiElimina
  29. il profumo si è sentito fin qui, da me... il profumo di MAMMA, e mi ha fatto fare una lacrimuccia, anch'io a volte penso cosa potrebbe essere "QUEL" profumo per i miei bambini
    Grazie, bacione

    RispondiElimina
  30. io che pensavo di trovare una cosa salata, buona........ciao.

    RispondiElimina
  31. Che buona ,una torta che ti coccola.
    Davvero molto molto buona,solo a guardarla in video e poi la grande capacita' dei profumi di fissare i ricordi nell'animo e unica.
    Un abbraccio e buon fine settimana.
    Fausta

    RispondiElimina
  32. E ci credo che la mangiavi a bocconi grandissimi... lo farei io adesso!!! Bella la ricetta, bellissimo il racconto! ^_^

    RispondiElimina
  33. Davvero una bella ricetta, soffice e profumata, le ricette della mamma sono sempre le più buone... ho preso nota, grazie! Buon w.e.

    RispondiElimina
  34. Noto con piacere che la vostra focaccia alla fiorentina è ricomparsa come le mie tartellette... chissà magari blogger aveva un indigestione =) Buona Giornata, Chiara

    RispondiElimina
  35. Buona,anzi buonissima! Fate anche quella meravigliosa con l'alchermes?
    Grazie per questa meraviglia,un bacione. :)

    RispondiElimina
  36. Mamma mia che delizia deve essere, davvero una super ricetta, me la segno!!!un bacione e buon fine settimana!!!

    RispondiElimina
  37. Che bei ricordi vero? avrai queste belle emozioni per semrpe.. Ottima in effetti sta schiacciata.. bella ricca e golosa.. smack

    RispondiElimina
  38. somiglia molto alla versione della mia amica, che da tempo immemorabile voglio sperimentare in modialità gluten free.

    bellissima, e bello il racconto, molto emozionante!

    RispondiElimina
  39. meravigliosa, leggendo sembrava quasi di sentire il profumo del dolce!
    bellissimo il post... complimenti davvero!

    RispondiElimina
  40. wow semplice ma sicuramente appetitosa! E' sicuramente da fare! :) baci

    RispondiElimina
  41. Non posso non copiare la ricetta di zio Giorgio, certe foto ti fanno sentire quasi il sapore in bocca! sto proprio male???
    copiooooooo

    RispondiElimina
  42. Che bello il tuo post così nostalgico...e che aria gustosa ha la tua sciacciata...buona domenica.
    Chiara&Germano

    RispondiElimina
  43. Come già commentato prima del black out, copiata e incollata la ricetta di questa torta! Buona domenica.

    RispondiElimina
  44. No, mi devi dì come hai fatto a fà la scritta stondata!
    Solo a vedere il piatto sono ingrassata due kg, fate voi...
    Tutto è tornato, visto? Più o meno... :-)

    RispondiElimina
  45. Questa è da provare proprio!!! Davvero invitante e sicuramente buonissima!!! Un bacione...

    RispondiElimina
  46. Adesso svengo, questa schiacciata è divina! Commovente e bellissimo il tuo post!

    RispondiElimina
  47. ecco finalmente la ricetta di questa meraviglia!!! Grazie per averla condivisa...bacioni

    RispondiElimina
  48. non conosco questo dolce, ora sono curiosissima di assaggiarlo!!

    RispondiElimina
  49. Sarebbe stato un peccato perdersi questo post...mamma mia che ripieno stragoloso...mi ci butterei a capofitto...e cmq hai ragione profumi e sapori rievocano ricordi indelebili nella mente...e meno male che sono in odorama...un bacio, ciao.

    RispondiElimina
  50. dev'essre una goduria!che fame mi sta venendo!

    RispondiElimina
  51. Finalmente la vedo... la mitica schiacciata alla fiorentina!!
    Hai ragione Simona, è di una sofficità unica, e quella panna... cosa non farei per mangiarne un pezzettino!!!
    Viva i ricordi, viva i profumi, e viva le mamme <3
    Aurelia

    RispondiElimina
  52. ommmamma mi ci tufferei dentro! ;-D un bacino!!!

    RispondiElimina
  53. dev'essere proprio buona, già copiata, grazie per la ricetta, ma non ho capito quanto zucchero devo mettere! grazie ragazze!

    RispondiElimina
  54. Lo zucchero è 140 gr ..scusa era sparito!!!

    RispondiElimina
  55. grazie per essere passate da me, mi ha fatto molto piacere e... graze per "lo zucchero" !:D un abbraccio!

    RispondiElimina
  56. GRANDE!!!!
    Un ancoraggio perfetto quello della schiaccita alla fiorentina, la mamma e la sorella!
    Bei tempi quelli! Noi che avevamo voglia di crescere così in fretta... noi che siamo rimaste così unite!
    Che bello ripensarci tutte e tre in cucina a pasticciare, la domenica e che bello entrare in casa e sentirla pervasa dai profumi molteplici e differenti!!
    Vi voglio bene

    RispondiElimina
  57. Nel mio latitare dal web, stavo cercando la ricetta vera della schiacciata alla fiorentina, così per curiosità, perchè ho già una versione da provare di Paolo Petroni (con il lievito di birra), e maremma...tutte col lievito per dolci le trovo, fino a che vedo il vostro link...e infatti non mi avete deluso neanche stavolta...così ho ben due ricette "tradizionali" da provare e confrontare...poi vi faro sicuramente avere notizie!
    Un bacio
    Claudia...quella che vi ha "rubato" la ricetta della vostra "panina gialla"

    RispondiElimina
  58. buongiorno care^^ io ho in mente una schiacciata salata.. (io non amo il dolce e mi piace di +) ricordo il fornaio che la portava col pane XD taaanto tempo fa... prima o poi dovrò provare a fare questa però vi scoppiazzerò ^^ buon week end

    RispondiElimina
  59. che bello scoprire tutte queste ricette tipiche da voi! non la conoscevo ma sembra una delizia! baci

    RispondiElimina
  60. non la conoscevo nemmeno io ma da oggi...SI !!! Buon weekend...

    RispondiElimina
  61. Adoro le ricette legate ai ricordi d'infanzia... neanche sapevo dell'esistenza di questo magnifico dolce, grazie per aver condiviso questa bontà. Baci

    RispondiElimina
  62. Che tentazione tutta da provareeeeeeeee......Baciotti

    RispondiElimina
  63. Innanzitutto buongiorno care Pellegrine e poi grazie per averci "regalato" questa ricetta dello zio Giorgio...il tempo di vestirmi e preparare la Polpettina per l'asilo e mi metto subito al lavoro...provo la "vostra" schiacciata e la porto stasera a casa di amici farcita con la chantilly...L'altro giorno ho provato quella di Paolo Petroni, il sapore era identico a quelle di pasticceria, ma la consistenza proprio no...spero sia dipeso dalla ricetta e non da me...non ho un buon rapporto coi lievitati. Una domanda: quanto tempo va impastata? Lo faccio a mano, perché non ho la planetaria; poi l'impasto deve risultare morbido, ma non appiccicoso? Se ci aggiungo troppa farina, risulterà meno soffice?
    Grazie
    Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia io impasto fino a che l'impasto non è bello liscio, ci vorranno non meno di dieci minuti..anche quindici :D per quanto riguarda la farina è logico che più ne metti e più l'impasto è consistente, ti consiglio di provarla con lo strutto se vuoi un sapore più vicino a quello della pasticceria e non dimenticare la scorza di arancia che è fondamentale per il classico profumo. Vedrai che con queste dosi non è appiccicoso e comunque considera che è un dolce da mettere in teglia e non c'è bisogno che abbia la consistenza come se gli dovessi dare una forma

      Elimina
    2. si si..ho usato lo strutto, ma al momento di unirlo all'impasto lievitato insieme allo zucchero e le uova...è stato un mezzo disastro...consistenza appiccicosissima...ho dovuto aggiungere altra farina durante l'impasto....speriamo che non venga troppo tosto...ora devo infornarla...speriamo bene!

      Elimina
    3. Ma il composto deve essere molle...avrai fatto un mattone :D

      Elimina
    4. é venuta buona come sapore, ma non la consistenza leggera di quello che trovo in pasticceria...la prossima volta proverò a impastarla con la mdp...poi prima o poi mi comprerò la planetaria...non mi arrendo...prima o poi mi verrà perfetta!
      Grazie
      Claudia

      Elimina
    5. devi cambiare l'approccio, è una torta e deve avere una consistenza più morbida rispetto per esempio ad una pizza o una schiacciata, se ti sembra molliccia non ti preoccupare lasciala così e mettila nella teglia senza aggiungere farina vedrai che ti verrà perfetta! Grazie per averla provata, mi sembra un'ottima idea provare a lavorarla nella mdp <3

      Elimina
  64. P.S. Mi sa che dovete regolare l'ora perché io vi ho scritto stamani verso le 7.00....

    RispondiElimina
  65. la provo! nel prossimo fine settimana la provo!

    RispondiElimina
  66. ciao ragazze, non potevo mancare, da buona Fiorentina! Cerco la ricetta della "vera" da tempo e a pelle mi fido di zio Giorgio! Prenderò la vostra. Io continuo a fare quella "finta" ovvero quella dei cucchiai datami da una toscana doc e come voi, la sento così vicino al cuore e mi ricorda tanto la mia bella Firenze che sul blog ho messo la foto ma non la ricetta! Ne sono gelosissima anche se è il surrogato di questa. Grazie per la vostra generosità. un bacio

    RispondiElimina
  67. cosa posso usare al posto dello strutto? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, puoi usare l'olio di oliva. Il sapore però sarà più deciso, in alternativa puoi usare metà olio di oliva e metà olio di semi di girasole. La quantità è di 150 ml. Si ottengono degli ottimi risultati anche con la margarina

      Elimina
  68. Ciao,
    mi sembra la ricetta migliore fra tutte quelle che ho visto per provare a farla.....mi dite però le misure dello stampo? Grazie mille! Daniela

    RispondiElimina
  69. ancora io....5 cucchiai di zucchero sono un pò pochini per 1/5 kg di farina....i 5 cucchiai si usano per quella "finta" con 2 hg di farina....quindi vuol dire che non deve venire troppo dolce?
    Grazie ancora!!! Ciao!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Praticamente è un pane arricchito, cinque cucchiai sono sufficienti. Mettili colmi se la preferisci più dolce. La teglia è 35 x 25, grazie

      Elimina
    2. Grazie a voi!! Un abbraccio

      Elimina

Related Posts with Thumbnails