giovedì 17 novembre 2011

Pici al sugo di cinghiale

bigoli al cinghiale
Fare la pasta in casa è troppo divertente!!!
Così, dopo aver sperimentato più volte i miei maccheroncini, mi è venuta voglia di cambiare formato e mi sono regalata un’altra trafila in bronzo per il Kenwood.
Questa volta ho scelto il dischetto per la pasta lunga, ed in particolare un formato che adoro: i bigoli o come li chiamiamo in toscana, i pici.
Con questo formato di pasta è buono qualsiasi tipo di sugo, ma, quello che ci ho sposato, di cinghiale….è la morte sua!
Va comunque detto che, anche questo ragù corposo si sposa bene con tutti i tipi di pasta, dalle tagliatelle alle penne e, perché no, anche in una bella fetta di pane toscano, come facevo la domenica mattina quando ero piccola e mi svegliavo tardi con la casa invasa dall’odore di sugo di cinghiale; all’inizio nauseante e poi, con il passare dei minuti, appetitoso.
Insomma, quella che vi propongo è una bella accoppiata vincente, ma scombinabile a vostro piacere!
Ingredienti per i pici o bigoli:
1 kg di farina 00
un pizzico di sale
1 dl di olio d’oliva
5 dl di acqua
Ingredienti per il sugo di cinghiale:
1 kg di carne di cinghiale
Odori vari (carote, cipolla, sedano, salvia, rosmarino)
1 bicchiere di aceto bianco
1 bicchiere di acqua
1 bicchiere di vino bianco
2 bicchieri di vino rosso
10 bacche di ginepro
200 gr di carne macinata di maiale
200 gr di carne macinata di vitello
800 ml di passata di pomodoro
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
Olio evo, sale.
Cominciamo col mettere la carne in ammollo, coperta d’acqua, con tutti gli odori e un bicchiere di aceto. Lasciarla così per tutta una notte.
Togliere la carne, sciacquarla bene e tagliarla a pezzetti.
In una pentola piuttosto capiente, mettere la carne di cinghiale con un bicchiere di acqua, uno di vino bianco e uno di vino rosso; far andare a fuoco vivace per circa 15 minuti, poi scolare la carne dal liquido.
Fare un battuto con cipolla, sedano e carota; disporlo in una pentola (io ne uso una di coccio, come mia nonna) con 1/2 bicchiere d’olio extravergine e le bacche di ginepro.
Appena comincia a soffriggere unire la carne macinata di maiale e vitello, rosolare bene il tutto e unire la carne di cinghiale.
Bagnare con un bicchiere di vino rosso e, quando è evaporato, aggiungere la passata di pomodoro e il concentrato. Salare a piacere.
Fare andare il sugo di cinghiale, a fuoco lento, per almeno due ore. Più cuoce piano e a lungo più è buono!
Per i bigoli o pici: impastare tutti gli ingredienti nel Kenwood, lasciare riposare 15 minuti, poi farli passare nella trafila.
Se li fate a mano: tirate una sfoglia e fatela a strisce sottili. Poi, passate le mani aperte su ogni striscia, formando uno spaghetto grosso.

30 commenti:

  1. non ho mai assaggiato un sugo al cinghiale dev'essere buona!

    RispondiElimina
  2. ...e mica vale che uno pubblica e poi parte! :D :D :D

    Piuttosto, spero tu mi abbia portato un avanzo! Sti bigoli e sto sugo mi stanno aprendo lo stomaco!!! E manco so' le nove!!!
    ;)

    RispondiElimina
  3. Lo sapete.Con questa mi avete colpita e affondata.J’adoooooore!Adesso ucciderei per un piatto di questi bigoli, anche se non sono nemmeno le 9.Ho giusto della polpa di cinghiale in freezer, quasi quasi...Baci

    RispondiElimina
  4. Aspetto magnifico! mannaggia che non ho la macchina per la pasta uff :((
    però comincio a provare questo sugo di cinghiale, copio ;))

    RispondiElimina
  5. Che meraviglia questi pici, mi fanno tornare alla vacanza di Pasqua in Toscana ..devo assolutamente acquistare la trafila del ken...
    Bravissima :))

    RispondiElimina
  6. e vai....questi si che mi piacciono! devo trovare la carne di cinghiale..ma si può fare :D

    ...a presto...forse ..:P vediamo!

    RispondiElimina
  7. mamma mia che piatto strepitosoooooooooooo!!!

    RispondiElimina
  8. Non ho mai assaggiato il cinghiale!!! Uff, adesso mi hai incuriosita un sacco! Meravigliosi anche quei bigoli, poi fatti in casa, ancora di più ;-)

    RispondiElimina
  9. ciao pellegrine, avete fatto un sugo ricchissimo e da svenire dal piacere.. bravissime!!

    RispondiElimina
  10. Ciao Pellegrine. Vi va di raccogliere un testimone per un giochino carino? Passate a trovarmi, se vi fa piacere.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Ammazza che bel piatto tosto di quelli veramente saporitissimi e poi la pasta fatta in casa ha tutto un altro sapore davvero un piatto strepitoso!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  12. Wow sembrano davvero buoni questi bigoli! Complimenti :)

    RispondiElimina
  13. Vero, verissimo i pici al sugo di cinghile sono la morte sua. Ho finito il pranzo ma apparecchierei volentieri di nuovooooo. Perche non partecipi al contest di Sonia sulla pasta fresca/ripiena/secca.... un abbraccio.

    RispondiElimina
  14. Questa pasta deve essere buonissima. Il cinghiale, poi, lo hai cucinato con la ricetta che faccio sempre anch'io...
    Mi inviti a pranzo??:-)

    RispondiElimina
  15. oglioiii che darei adesso per avere un piatto bello e pronto sulla mia tavola per stasera mmmm deliziosi i bigoli e poi con il sugo di cinghiale e ancora più gustoso mi passerebbe l'influenza gustando un piattino ....
    p.s. venite a scoprire cosa vi aspetta sul mio blog...ci conto..
    by da lia

    RispondiElimina
  16. sono d'accordo! io l'ho fatta solo una volta e mi e' piaciuto tanto! che buoni qusti bigoli!!!

    RispondiElimina
  17. Mia zia è toscana e mi parla sempre di questo fantastico sughetto di cinghiale!!
    Bravissima buon w.e.
    Anna

    RispondiElimina
  18. Adoro i bigoli! Prima o poi dovrò rifarli anche io!

    RispondiElimina
  19. Purtroppo non ho la possibilita' di farmi i bigoli in casa ma questo sughetto lo vedo benissimo anche con la gramigna, che da queste parti va alla grande :)

    RispondiElimina
  20. Li adoro... con il sugo di cinghiale anche di più!!!! ;)

    RispondiElimina
  21. che bei ricordiiiii...mi avete fatto venire in mente un week end a firenze tanti anni fa....li trovo squsiti....

    RispondiElimina
  22. anche a me i sughi ricordano i risvegli della domenica mattina :)
    i pici col sugo di conghiale sono una vera meraviglia!!

    RispondiElimina
  23. Questo piatto mi mette voglia di tornare in toscana! I pici me li porto sempre giù e a me piacciono anche con ragù bianco di cinghiale!!! Li adoro...
    Ale

    RispondiElimina
  24. A firenze li mangiai "all'aglione"... che dire, na bomba! il formato dei pici mi piace tanto ed è ottimo per i sughi corposi come questo!

    RispondiElimina
  25. questi pici sono un qualcosa di fenomenale, complimenti!!!

    RispondiElimina
  26. I piatti dei ricordi, non appagano solo il gusto e l'appetito, ma portano altrove...penso siano uno spettacolo, ciao e buon inizio di settimana. Nuccio.

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails