mercoledì 10 novembre 2010

Crostoni con pecorino toscano fondente e gelatina di vin santo

crostone cucchiaio
Oggi vi voglio proporre un antipasto molto veloce ma con un gusto ed una consistenza unica. La croccantezza  del pane unita alla morbidezza del formaggio il tutto legato dalla gelatina fluida. Per non parlare del mix di sapori e profumi travolgenti.
La sola  cosa da cucinare è la gelatina di vin santo che ho preparato diversi giorni fa e messa nei barattoli in dispensa.
La gelatina di vin santo si presta a molteplici usi ,è deliziosa su formaggi, carni bollite o dolci.
Io ho preferito mantenerla abbastanza fluida ma aumentando i tempi di bollitura si possono avere anche consistenze diverse.
Adesso la ricettina super gustosa:
fette di pane toscano
pecorino toscano abbastanza giovane (che sia sapido ma non troppo saporito un marzolino di 4 mesi sarebbe l’ideale)
aglio
gelatina di vin santo(di seguito la ricetta)
Far tostare il pane in forno, strofinarlo appena con un po’ di aglio e mettervi sopra una fetta di pecorino.
Mettere nuovamente in forno fino a che il formaggio non comincia a fondere.
Mettere nei piatti di portata  e versare sopra la gelatina di vin santo.
Gustare immediatamente e ripetutamente…
Gelatina di vin santo:
1/2 l di vin santo
350 gr di zucchero
1 bustina di fruttapec  2:1
Mettere sul fuoco tutti ingredienti e portare a bollore. Io ho fatto bollire per circa 7 minuti. Ho messo nei barattoli il composto bollente, li ho chiusi e capovolti fino a completo raffreddamento.

53 commenti:

  1. Direi che merita! io ci metterei la scamorza.. va bene lo stesso? (il pecorino non lo mangio). La gelatina mi isopira un sacco, vorrei provarla! bacio

    RispondiElimina
  2. Certo puoi aggiustartelo come ti pare!!! A secondo del gusto personale o di quello che hai nel frigo. Baci

    RispondiElimina
  3. Il crostone al pecorino è collaudatissimo, vado sul sicuro anche col mio babbo il che è tutto dire! Ma la gelatina di vin santo mi mancava...Raffinatessssss ^__^ Un bacione

    RispondiElimina
  4. Come direbbe mia nonna Il trionfo della semplicità. Però anche della raffinatezza pur nell'understatement...(caspita stamane mi sono alzata esagerando nei termini!). Scuserai!

    RispondiElimina
  5. Meraviglioso abbinamento! La gelatina in questione la conosco ma fatta con altro vino...col vin santo devo davvero provare, ha un colore delizioso e mi avete convinta...
    Buonissima giornata!

    RispondiElimina
  6. accoppiamento divino, foto meravigliosa.

    RispondiElimina
  7. BUONI!Io li faccio con il miele spalmato e poi sopra il pecorino fresco fondente.Baci

    RispondiElimina
  8. MERAVIGLIOSAMENTE BUONI..VI RUBO LA RICETTA DELLA GELATINA BUONA GIORNATA

    RispondiElimina
  9. mamma mia che meraviglia..la perfezione in un piatto!

    RispondiElimina
  10. Mamma mia che meraviglia, questo crostone mi sta facenda dare i numeri..ottimo abbinamento pecorino/gelatina di vin santo, gnammy!!!
    Mi segno subito il procedimento, voglio regalarla a Natale!!!
    Un bacione ragazze smack smack

    RispondiElimina
  11. Ecco, dovrei smetterla di leggere le ricette quando sono affamata ... sono le 9.30 del mattino e mangerei questa vostra ricetta! Mamma mia pecorino toscano e gelatina di vin santo ...
    Mi scende l'acquolina! FAME, FAME, FAME!
    Tanti baci, Babi

    RispondiElimina
  12. MA perchè non vi conoscevo un mese fa???Ero a Siena..e abbiamo preso una bottiglia di Vin Santo...se avessi visto questa ricetta ne compravo una cassetta...così come di pecorino...quel poco comprato...è già finito!!!Sob, sob .... :(

    RispondiElimina
  13. Grande ispirazione!
    Mi piace molto il pecorino...

    Buongiorno
    Ζ.

    RispondiElimina
  14. gelatina di vin santo: mai sentita!! mi sembrava miele a dire il vero certo che girando nella blogosfera si imparano una marea di cose! Mi sembrano buonissimi questi crostoni e poi il formaggio filante ummm che buoni!!

    RispondiElimina
  15. che bella idea... raffinata,di classe....
    direi....STUPENDI!!!!!
    è possibile avere un pò di quella gelatina già pronta????
    baci

    RispondiElimina
  16. Mamma mia che fame mi avete fatto venire , e che dire la gelatina al vin santo davvero particolare, bravissime un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  17. Mamma miaaaaaaaaaa che vedo @__@
    quel piattino me lo prendo io grazie siete bravissime!!
    un bacio Anna

    RispondiElimina
  18. pecorino e pane accoppiata vincente :-)) che bontà!

    RispondiElimina
  19. Ops!quella foto in primo piano è un attentato alla mia fame!!!complimenti!

    RispondiElimina
  20. Mi piace un sacco lo stacchetto dolciastro conferito dalla gelatinoa di vin santo, mai provato, ma posso immaginare che sia speciale abbinato ai formaggi...un pò come il miele colato sul pecorino...e cosi?
    Baci

    RispondiElimina
  21. ma che deliziaq..datemi anche un buon bicchiere di vino ed una cantina di vini dove ci si puo' sedere intorno ad una vecchia botte usata come tavolo e mi fate la donna piu' felice del mondo!!!!!!
    ciao
    de

    RispondiElimina
  22. Non sappiamo se siamo più conquistati dal pecorino fondente o dalla gelatina di vin santo! La verità è che ci avete sorpreso e fatto venire una voglia di replicare il crostone, anzi i crostoni, che uno non basta! Il vin santo ce lo abbiamo, il pecorino solo stagionato, ma si rimedia in fretta! strepitose, siete strepitose!
    Bacioni e buona giornata
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  23. Le vostre ricette saranno la mia rovinaaaaaaa
    complimenti...

    RispondiElimina
  24. Questi crostoni al pecorino devono essere favolosi!! Prelibati, raffinati e di tutto di più!!! Bravissime Baci.

    RispondiElimina
  25. pellegrine golose!!!! scatta l'acquolina passando da voi :)

    RispondiElimina
  26. Grazie vi consiglio di provare! Sabrina: il tuo barattolo è pronto nella dispensa quando passi te lo do!!! Mio marito vedendo stamani la foto mi ha chiesto quando ho fatto la foto ed io ho risposto: "ieri mattina verso le undici"..quindi vi lascio immaginare cosa ho mangiato come antipasto zitta zitta!!!

    RispondiElimina
  27. che meraviglia!!! per me è la cena perfetta!!!

    RispondiElimina
  28. Un appalauso...qua ci vuole proprio un applauso!!!
    Adoro questi tipi di ricette, adoro il marzolino, la gelatina che tra un nanosecondo sarà copincollata....e adoro voi due!!!
    Siete troppo simpatiche...Arezzo arrivo ;)

    RispondiElimina
  29. grandiosa....anzi grandiose voi mi avete fatta sciogliere davanti a questo esuberante crostone di pecorino e la delicatezza della gelatina di vin santo..bravissime..
    lia

    RispondiElimina
  30. Interessante la ricetta della gelatina di vin santo: la copierò all'istante.
    Per il mio blog sto ancora imparando a mettere le cose al posto giusto, ma grazie per i complimenti e per essere passate.
    Come siete carine e simpatiche nella foto.
    Vi seguirò con piacere.

    RispondiElimina
  31. grazie mille per i complimenti :) quante ricette buone nel vostro blog.. il mio è appena nato :) vi seguo anche io.. un bacione!

    RispondiElimina
  32. che fame!! mi ispira un sacco la gelatina, senza contare il fatto che amo gelatine, miele e co con i formaggi!
    Vi seguo!

    io ho un blog di cucina appena nato se vi fa piacere..

    www.golosando.blogspot.com

    RispondiElimina
  33. Questi crostoni sono meravigliosi, prendo nota!!! Complimenti, un bacione

    RispondiElimina
  34. smack smack smack...sbaciuck sbaciuck sbaciuck !! perchè tanto entusiasmo ?? bè, primo perchè adoro i formaggi con mieli, mostarde e gelatine..e poi perchè quella al vinsanto è la mia preferita ma non avevo mai pensato di autoprodurla...e adesso chi mi ferma piùùùù??....smack e arismack

    RispondiElimina
  35. Ma è invitantissimo!!!!...complimenti!

    RispondiElimina
  36. Ragazzeee!! Sono qui che sbavo davanti alla foto del crostone!!!!
    Provare assolutamente!!!!
    bacibaci

    RispondiElimina
  37. ah..scusate...e se provassi a fare la gelatina col "nostro" moscato pugliese? anzi di Trani?

    RispondiElimina
  38. @Annaferna: Viene sicuramente molto buona!

    RispondiElimina
  39. Non sapevo si potesse fare la gelatina di vin santo, mai vista, ottimo questo antipasto! Un abbraccio

    RispondiElimina
  40. Che trionfo di sapori!!! davvero senza parole, da segnare per natale!

    RispondiElimina
  41. Ciao Simona & Claudia,
    Grazie mille per il vostro messaggio ! Mi ha fatto molto piacere. Davvero.
    è un vero piacere conoscervi....e poi la vostra cucina mi rimanda direttamente ai sapori di casa...:)
    Vi seguo anche io!!
    Buona serata a entrambe!
    Barbaraxx

    RispondiElimina
  42. bella la semplicità delle bruschette, annoto con grande piacere la splendida gelatina di vin santo, che buona! brave

    RispondiElimina
  43. Ma che bel antipastino sfizioso ... complimenti ragazze baci dai viaggiatori golosi ...
    Ps: non siamo più riusciti a sentirci su fb !!!
    a presto ...

    RispondiElimina
  44. La gelatina è proprio una chiccheria, la prendo in prestito se permettete! Bacione.

    RispondiElimina
  45. Fantastica questa gelatina, sul formaggio deve proprio starci bene, che fameeee!!!!

    RispondiElimina
  46. Semplice, ma fantastica! A volte con pochi gesti possiamo metterea tavola cose che sono un tripudio dei sensi... croccantezza del pane, sapidità del pecorino e dolcezza delle gelatina farebbero il girotondo suelle mie papille meglio che piatti più laboriosi!
    Brave e grazie per questa chicca!

    RispondiElimina
  47. Ahhhhhhh questa straordinaria gelatina non me la perdo!!!! Annoto subito la ricetta, grazie ragazze, sempre originalissime!!!

    RispondiElimina
  48. Ragazze in questa ricetta c'è un mix di sapori esplosivo!!Devo provare assolutamente la gelatina al vin santo!!Bravissime!!

    RispondiElimina
  49. Wow...io davanti ad un piatto così potrei svenire.
    Lo adoro....
    Bravissime. Un delizia.
    Un bacio

    RispondiElimina
  50. La vera classe è il saper creare un piatto ultraraffinato con pochi, sempici ingredienti... e voi di classe ne avete da vendere! Tutto ciò che proponete è "tre metri sopra la tavola" :-)

    RispondiElimina
  51. c'è poco da dire.
    bisogna rimanere in silenzio davanti a questa ricetta.

    complimenti ragazze, maveramente !

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails