giovedì 5 aprile 2012

Colombe pasquali salate

colomba pasquale salata

Una delle tradizioni pasquali toscane ed in particolare della zona aretina è la colazione di Pasqua. Diversamente dalle abitudinali colazioni è prevalentemente a base salata.  Ad Arezzo troverete sulla maggior parte delle tavole la panina unta e la panina gialla, le cui ricette potrete trovare qui.

Esse saranno accompagnate dalle uova sode e dal salame.

Quest’anno, per distaccarmi leggermente dalla tradizione, ho deciso di fare un misto tra la nostra panina unta e la torta al formaggio tipica umbra. Essendo la nostra città al confine con questa regione sentiamo molto l’influenza delle loro tradizioni gastronomiche.

Non mi sono basata su nessuna ricetta, ho seguito il mio istinto, non volevo un pane ricco ma una vera e propria colomba salata dove i cubetti di pancetta e il cubetti pecorino sostituissero i canditi. Al posto dello zucchero ho messo nell’impasto del pecorino grattugiato e ho adoperato il burro e non lo strutto poiché quest’ultimo avrebbe conferito un sapore troppo rustico.

La mia ricetta è con il lievito madre ma non vi scoraggiate se non lo avete potrete tranquillamente usare il lievito di birra.

Con questo post vi faccio i nostri migliori auguri di Pasqua, spero che questi giorni siano favorevoli anche a livello climatico in modo da permetterci di fare anche delle belle scampagnate.

Ingredienti:

500 gr di lievito madre già rinfrescato il giorno precedente ( se il vostro lievito non è particolarmente arzillo fate un paio di rinfreschi prima di utilizzarlo per questa ricetta)

In alternativa al lm madre per chi non lo avesse 15 gr di lievito di birra, 300 gr di farina 0, 200ml di acqua

1 kg di farina 0

4 uova a temperatura ambiente

300 gr di burro fuso portato a temperature ambiente

250 ml di latte intero fresco

300 gr di pancetta ( io ho adoperato un rigatino toscano artigianale)

350 gr di pecorino ( io ho usato un pecorino di Pienza di media stagionatura ne troppo sapido ma nemmeno insipido)

1 cucchiaino di sale

Per la glassa:

3 uova

60 gr di farina

50 gr di parmigiano grattugiato

50 gr di pecorino

Procedimento:

Se non avete il lievito madre: la sera precedente fare un impasto con il lievito di birra, i 300 gr di farina e i 200 ml di acqua e mettere a lievitare coperto da un panno.

In una ciotola capiente mettere la farina, 100 gr di pecorino grattugiato, il sale, le uova, il burro fuso e mescolare il tutto.

Aggiungere il lievito madre o l’impasto fatto con lievito di birra e lavorare bene fino a che i due composti non sono perfettamente amalgamati. Continuare ad impastare fino a che non avremmo un impasto liscio ed omogeneo. Vi ci vorranno circa  10 minuti di lavoro energico o con l’impastatrice lavorate fino a che l’impasto non incorda. Quando si stacca dalle pareti è pronto e a questo punto potete aggiungere il rimanente pecorino tagliato a cubetti e la pancetta anch’essa fatta a cubetti.

Quando si saranno ben incorporati fare una palla e mettere l’impasto a lievitare per circa 3 ore, il volume deve essere raddoppiato.

A questo punto prendete degli stampi per colomba usa e getta e riempitili facendo un bastoncino centrale e due palline ai lati, nel posto delle ali per intenderci, rimettete a lievitare per almeno altre quattro ore.

Portate il forno a 200 gr e nel frattempo fate la “glassa” da mettere sopra: sbattete le uova, incorporate il formaggio parmigiano e la farina.

Disponete un po’ di impasto sopra ogni colomba e grattugiateci con una grattugia a fori larghi una spolverata di pecorino.

Infornate per circa 20 minuti se usate stampi piccoli come ho fatto io, altrimenti il tempo sale fino ad un’ora per uno stampo grande.

47 commenti:

  1. Mi piace molto l'idea di una colomba salata perfetta anche per una scampagnata pasquale! Auguri di Buona Pasqua a voi :-)

    RispondiElimina
  2. Posso dirlo senza essere linciata che la versione salata io la preferisco?? Mi avete dato una bellissima idea per risollevare un pranzo noiosissimo da alcuni zii...copiata!!

    RispondiElimina
  3. belle le colombe in versione salata, baci e Buona Pasqua

    RispondiElimina
  4. Ottima questa colombina, fatta apposta per me che amo moooolto di più il salato rispetto al dolce...grazie e Buona Pasqua anche a voi.
    Alla prossima

    RispondiElimina
  5. Che bella idea per una colomba salata. Buona Pasqua

    RispondiElimina
  6. ecco, queste sono le ricette che mi piacciono proprio tanto, quelle robe che mangi e ti senti appagato e felice!!

    RispondiElimina
  7. Che idea stuzzicosa le colombine salate, sono tenerissime così piccine e perfette per la scampagnata di pasquetta! Tempo permettendo...Un bacione

    RispondiElimina
  8. Le Colombe salate non le avevo mai viste...complimentoni sono bellissime ! Un bacione e tanti auguri ragazze ! :-)

    RispondiElimina
  9. Ma che belle queste colombe salate! Appena posso le proverò! Baci

    RispondiElimina
  10. Sono splendide!! Un abbraccio care e buona Pasqua!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  11. Mi piace e come se mi piace questa colazione salata e che fame adesso coem faccio ne voglio subito unaaaaaaaaa!!!!Mitica!!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  12. ok, l'idea c'e', la fame anche, manca lo stampo per le colombine.. se le fo tonde.. vale lo stesso?! ;)
    ciao pellegrina!

    RispondiElimina
  13. Sono bellissime, e salate mi piacciono piu' dell'originale ;-)

    RispondiElimina
  14. Ma che bella idea salate , troppo belle e buone bravissime!1
    Buona Pasqua un bacione!!

    RispondiElimina
  15. una buonissima idea, proprio "buona"! :-D

    RispondiElimina
  16. quasi quasi mi cimento...un'idea eccezionale e innovativa! E mi aggiungo volentierissimo! Se una donna fa meraviglie in cucina, figuriamoci due!:D
    Paola

    RispondiElimina
  17. Mi ricordano si, un po' la pizza di formaggio Umbra, ma con un tocco più gentile ,delicato. Sono sempre dell'avviso che trasformare un pezzo dolce in salato, specialmente se la ricetta in questione è quasi "sacra" per la sua riconoscibilità, è un'azione di grande creatività. Io mi perderò la colazione di Pasqua alla Toscana....sarò in Molise e non vi elenco quello che mi aspetta (help!). Un grande abbraccio e sinceri auguri anche a voi! Pat

    RispondiElimina
  18. mai fatte le colombe in casa! ne dolci nè salate! chissà che il prossimo anno mi cimenti pure io!! :) chissà che profumino aleggiava in casa!! complimentoni!!
    buona pasqua carissime!!

    RispondiElimina
  19. Questo mix tra toscano e umbro è molto allettante, buona Pasqua bravissime!!!

    RispondiElimina
  20. queste salate mi mancavano! ;)

    RispondiElimina
  21. originalissime queste colombe, mi piacciono da matti!

    RispondiElimina
  22. Mi piace l'idea... pur avendo fatto il pandoro salato, non mi era proprio venuto in mente della colomba salata.... Bravissime ;)

    RispondiElimina
  23. Io me le salvo tutte e tre: panina unta, panina gialla e colombina salata, alè! Buona Pasqua a voi

    RispondiElimina
  24. Una preparazione rustica davvero deliziosa. Mi piace la glassa al formaggio! Bacioni ed auguri a voi!

    RispondiElimina
  25. di certo è qualcosa di diverso e sicuramente buonissimooooooooooo *.*
    A presto
    Gialla

    RispondiElimina
  26. Questo connubio tra due regioni splendide ha dato vita ad una ricetta originale,ma di tradizione!Come non fare colazione a Pasquetta con queste solombine salate?Bravissime come sempre,un abbraccio e buona Pasqua a voi e alle vostre famiglie!!

    RispondiElimina
  27. Non conoscevo queste panine...quella unta assomiglia a quella che noi chiamiamo crescenat coi ciccioli. Anche l'altra pero' deve essere buonissima, a me piace il pane con l'uvetta.
    Da noi pero' non e' tradizione mangiare salato a colazione per Pasqua, pero' queste colombine sarebbero perfette per il pranzo.

    RispondiElimina
  28. Perfette anche con i salumi a pasquetta.


    ciao

    RispondiElimina
  29. Che idea fantastica.......sempre stupefacenti...Bacioni

    RispondiElimina
  30. l'idea della colomba satala è bella e soprattutto alternativa...mitiche!

    RispondiElimina
  31. Interessante,mi piacciono proprio.
    Buona pasqua.

    RispondiElimina
  32. ..quindi, se dovessi aver bisogno di rianimarlo.. posso contattarti!!! ^__^
    Bellissime le colombe e salate mi piacciono ancor di più!!!!!!!
    Un bacione grande e tantissimi auguri a voi e alle vostre famiglie!! Lazzaro compreso ^___________^ !!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  33. TANTI AUGURI DI BUONA PASQUA!!!!!!!!!!!!
    e che splendida tavola imbandita...ragazze che voglia di sedersi a gustare queste meraviglie di colombine......COMPLIMENTIIIIIIIIIIIIII
    Un grande bacio e a presto!!!!!!!!

    RispondiElimina
  34. Davvero molto belle e gustose le colombine di Pasqua.Ne approfitto per augurarvi una felice Pasqua.

    RispondiElimina
  35. Bella tradizione..non la conoscevo...deliziose le colombine...tantissimi auguri a voi e alle vostre famiglie di una felice Pasqua!!!

    RispondiElimina
  36. Ciao, è da un po' che facciamo il filo a questa versione salata della colomba, la vostra è gustosissima e inspira davvero molto: tra pecorino e pancetta non ce n'è per nessuno!
    Grazie per averci fatto conoscere questa tradizione popolare!
    un bacione e buona pasqua.

    RispondiElimina
  37. complimenti per le vostre colombe e tantissimi auguri dal profondo del mio cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, tantissimi auguri anche da parte nostra

      Elimina
  38. Tantissimi auguri anche a voi e grazie mille!

    RispondiElimina
  39. Anche io ho fatto una colomba salata e ci è garbata assai! Qui ha piovuto tutto il pomeriggi... pareva autunno! Tanti Auguri di Serena Pasqua anche a voi :)

    RispondiElimina
  40. che belle! e che buone salate... mi ispirano tantissimo -proprio in qsti giorni che a causa dei pollini devo limitare i lievitati... ma le salvo per l'anno prossimo

    RispondiElimina
  41. Strepitose direi!!!!
    Non l'ho mai provata, ma dev'essere una ricetta buonissima.
    Me la segno e...Pasqua o non Pasqua la voglio provare.

    Ciao.

    Paolo

    RispondiElimina
  42. Non importa che pasqua sia passata,ma un morso alle tue colombe lo darei volentieri!!

    RispondiElimina
  43. Non avevo visto questa vostra ricetta lo scorso anno. Veramente non la conoscevo neppure... e me ne sono innamorata!!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails