giovedì 8 novembre 2012

Terrina di fegatini al marsala e sale nero di Cipro

terrina al marsala

 

Dopo un periodo, in cui i miei pomeriggi sono pieni di lezioni d’igiene degli alimenti, noto che non ho più la forza di scrivere nemmeno un post decente senza che il pensiero di andarmi a lavare le mani sfiori la mia mente. Per una abbastanza ossessionata come me parlare di batteri, stafilococchi e salmonelle è piuttosto inquietante. Le uova ormai le guardo come fossero delle piccole bombe pronte ad esplodere nel mio frigo ed il tonno che sembrava tanto caruccetto e innocuo nella sua bella scatolettina mi aspetta minaccioso nella dispensa.

Insomma vi lascio veloce e corro a studiare per questo benedetto HACCP così la prossima volta potrò parlare anche a voi di tutti i pericoli che dimorano nelle nostre cucine.

In ogni casa toscana che si possa chiamar tale il crostino nero non manca mai sulla tavola domenicale! Ogni tanto però mi vien voglia di cambiare la forma e la consistenza di questa preparazione a cui sono molto legata.

Ingredienti:

700 gr di fegatini di pollo, lavati e privati della vescichetta del fiele

100 gr di burro

un porro di medie dimensioni

150 ml di marsala secco

sale nero di Cipro

pepe nero.

Procedimento:

In un pentolino sciogliere 30 gr di burro, affettare il porro finemente e farlo cuocere a fuoco dolce per circa dieci minuti. Lavare bene i fegatini, tagliarli grossolanamente ed aggiungerli ai porri ormai stufati.

Far cuocere per circa 20 minuti, quando saranno ben rosolati alzare la fiamma e sfumare con il marsala.

Far cuocere per circa altri 10 minuti. Aggiustare di sale, adoperando il sale nero di Cipro,ricordandovi che poi ne metterete alcuni granelli anche sopra e mettere una bella dose di pepe.

Far intiepidire il composto.

Porre tutto nel mixer con i restanti 70 gr di burro freddo. Frullare fino a che non avremmo la consistenza di una crema.

Foderare uno stampo con della pellicola per alimenti, mettervi l’impasto e far riposare in frigo per almeno un’ora.

Servire con dei granelli di sale nero e chicchi di uva su pane toscano appena tostato.

12 commenti:

  1. Mmmmm che delizia, complimenti! Anch'io sono abbastanza fissata con l'igiene...
    Baci e buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Buonissimo e davvero gradevole nella sua nuova "forma" ;-)

    un bacione

    RispondiElimina
  3. che buono! se somiglia al patè dei crostini mi piace moltissimo! ma è molto più raffinato!
    anch'io ho studiato quelle materie e mi lavo sempre le mani :-D

    RispondiElimina
  4. Ragazze questa ricetta me la appunto per le cene natalizie, dove mi viene sempre "commissionato" del paté di fegatini di pollo...beh questa versione mi intriga! Complimenti
    simona

    RispondiElimina
  5. Ti dico come la penso: preferisco i crostini neri toscani. Trovo che il marsala li addolcisca troppo, per i miei gusti. :)

    RispondiElimina
  6. Da provare sicuramente ,sembra davvero squisito.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Non crostino non manca mai...hai detto bene e questi fegatini sono molto interessanti. Trovo che il corso che stai facendo sia molto interessante...un abbraccio. Baci.

    RispondiElimina
  8. BUONOOO! certo che far venire le voglie a una donna incinta non va bene!! :D

    RispondiElimina
  9. buoni i crostini di fegatini!! :)

    RispondiElimina
  10. Bella la foto e ottima la ricettina!

    RispondiElimina
  11. No agitata no, il termine esatto?????
    Troppo simpatica-che, sicuramente nei prossimi incontri gente del Fud avremo piu' tempo per farci quattro risate.
    Ricetta di classe come le blogger.
    A Presto

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails