mercoledì 8 settembre 2010

Panello con l’uva

panello

Settembre non è settembre senza il panello con l’uva…non è un dolce è una pizza dolce che si trova un po’ in tutte le case della Toscana. Alcuni la comprano dal fornaio altri se la fanno da soli. Come tutte le ricette le varianti si sprecano, ogni famiglia detiene la vera, unica ed originale…diciamo che questa è quella che si è sempre fatta in casa mia e rispetto ad altre ha i semi di anice mischiati all’uva.

Cosa vi occorre:

500 gr di farina 00

8 cucchiai di olio evo

uva nera da vino

8 cucchiai zucchero

2 cucchiaini di semi di anice

1/2 cubetto di lievito di birra

1 cucchiaino di sale

farina di semola per la teglia

acqua q.b.

Procedimento:

Fare l’impasto con la farina, il lievito, il sale, 4 cucchiai di olio evo e l’acqua e mettere a lievitare coperto da un panno al riparo da fonti di calore. Dopo che l’impasto avrà raddoppiato di volume, cospargere una teglia con farina di semola, stendere l’impasto e far lievitare per altre 2 ore.

Lavare l’uva, asciugarla e mettere gli acini in una ciotola schiacciandoli un po’.Unire metà dello zucchero e l’olio evo, mescolare e disporre sulla pasta. Cospargere con lo zucchero rimanente ed infornare a 250° per 20 minuti. Le dosi di questa focaccia dolce sono puramente indicative, potete omettere anice, aumentare o diminuire lo zucchero. Per quanto riguarda la base che sostanzialmente è quella della pizza ognuno si può regolare e prepararla con il metodo e le dosi preferite.

65 commenti:

  1. Non conoscevo questa focaccia,sarà buonissima!Da noi invece non c"è settembre se non si fa la mostarda di uva.Vedi come è bello conoscere le tradizioni della nostra bella italia!ciao

    RispondiElimina
  2. Splendida questa ricetta!Complimenti!
    Qui ai Castelli Romani,invece,in questo periodo si fanno delle morbidissime e profumate ciambelle al mosto!

    RispondiElimina
  3. sai che mio padre l'ha comprata proprio ieri? eh si la toscana mi mancherà...fra poco mi trasferisco in liguria

    RispondiElimina
  4. BELLA!!!!
    A me piace moltissimo questa versione con la pasta del pane..molti la fanno con una base di torta, tipo schiacciata alla fiorentina.. ma niente di paragonabile..
    siccome amo Roma e i suoi dintorni assaggerei volentieri anche quelle ciambelle al mosto

    RispondiElimina
  5. Per me è una novità, molto particolare.

    RispondiElimina
  6. Grazie ragazze...e gustosissima questa ricetta!!!
    Ciao!

    RispondiElimina
  7. Ma che buonoooooo!!!...lo voglio provare!...complimenti!!!

    RispondiElimina
  8. piacere di conoscervi amiche toscane!!!una fetta di panello con l'uva l'assggerei volentieri..;-)

    RispondiElimina
  9. Non ho parle ragazze...semplicemente....OTTIMAAAAAAAAAA

    RispondiElimina
  10. La adoro: sempre comprata e mai fatta, magari questo è l'anno buono?

    RispondiElimina
  11. Splendida ricetta ragazze, complimenti! Anche per il blog! Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. La schiacciata con l'uva! Un grande classico!
    La mia signora ultimamente mi ha convinto a farla esclusivamente con uva bianca (varietà Pinot grigio) lei la trova più delicata... a me piaciono entrambe.
    Ciao!

    RispondiElimina
  13. Uhhhh gli anicilli!
    Carino sto paniello, mi da tanto di merenda super genuina.
    Gazie per esser passate da me, è un piacere!

    ho problemi a visualizzare il riquadretto dei lettori...ripasserò per accomodarmi
    a presto!

    RispondiElimina
  14. Questa ricetta non è una revisone dell'originale, in casa nostra l'abbiamo sempre fatta così,anaci inclusi. Con l'uva bianca mai provata, ma chissà. Per quanto riguarda i follower ho notato che anche negli altri blog non me li fa vedere dal post dove ho commentato, devo tornare alla home page.

    RispondiElimina
  15. Dimenticavo la cosa più importante di tutte, grazie dei vostri commenti ci fanno un piacere immenso!!!

    RispondiElimina
  16. Complimenti, dalle mie parti si chiama schiacciata con l'uva, è veramente deliziosa, la preparo anch'io ma la ricetta è un po' diversa!!! Bravissime, un abbraccio

    RispondiElimina
  17. Che buono a vedersi questo panello, chissà a mangiarlo! Mi piace molto la vostra versione, adoro i semi d'anice! Bacioni, ciao!

    RispondiElimina
  18. Cacchiarola.. essendo di Roma.. non la conoscevo proprio!!! però sembra proprio buona buona... smack!!!! :-)

    RispondiElimina
  19. Uhmmmmmm....che meraviglia!!!
    MI sa che proverò a farla.....ho una vite che arriva sul balcone che produce dell'uva nera moscato favolosa!!!
    L'unica cosa che ometterò (solo perchè non mi piacciono proprio sono i semi di anice).
    Come sempre.....brave ragazze!!!!!
    Chicca

    RispondiElimina
  20. che deliziaaaaaaaa!!!! me lo papperei ora!

    RispondiElimina
  21. Da tanti anni che sono in Toscana e ancora non l'ho mai fatta, ci credete? Quest'anno mi sa che non mi sfugge...so dove attingere per la ricetta ;) E' una delizia dalla foto, un abbraccio

    RispondiElimina
  22. Ma oggi siamo sintonizzate, pasta lievitata e frutta! Il panello con l'uva è buonissimo!

    RispondiElimina
  23. Prometto: quest'anno la faccio anche io!!!!!!!
    La vostra è perfetta!!

    RispondiElimina
  24. Ciao! eh si, tra un pò inizia il periodo della vendemmia e quindi bisogna pensare ad organizzarsi no?!
    sfiziosissma questa focaccia: ci incuriosisce l'anice con l'uva!
    baci baci

    RispondiElimina
  25. ciao!!!=D
    complimenti siete bravissime!!ho scoperto il vostro blog oggi...gironzolando...e da ora vi seguirò con interesse!!
    quante buone ricette che ho trovato qui...puoi quel soufflè di patate ...ed è pure super facile!!!eheh!grazie mille ragazze!a presto valentina di ominipasticcini.blogspot.com
    ps.se per caso avete voglia di passare da me mi farebbe molto piacere!

    RispondiElimina
  26. Che piacere trovare pubblicata questa schiacciata con l'uva!!!da buona toscana, non posso che collegarla alla mia nonna e ai mesi di settembre della mia infanzia....Grazie e una felice serata

    RispondiElimina
  27. che bello scoprire ricettine nuove di altre tradizioni.mai vista la ricetta.mette curiosità.

    RispondiElimina
  28. Ciao ragazze, è un piacere conoscervi.
    Passerò con calma a sbirciare tra le vostre ricette, anche se vi dico subito che quella di oggi mi ha conquistata subito.
    Il vostro blog è molto bello e mi ha fatto tanto piacere trovare un vostro commento da me. Non mi resta che dirvi grazie e a prestissimo

    RispondiElimina
  29. Ciao ragazze, mi ha fatto molto piacere la vostra visita!! Ho dato una sbirciatina al vostro blog ed è molto carino! Da oggi vi seguirò anch'io!! Baci e a presto.

    RispondiElimina
  30. Che buono! è golossissimo.. carboidrati e uva.. wow! bravissime :-)

    RispondiElimina
  31. Ciao volevo farvi i complimenti per questa delizia che avete fatto.Brave veramente!
    Un saluto.

    RispondiElimina
  32. Sì, sì, la faccio pure io molto simile; da noi la chiama schiacciata d'uva! Un caro saluto ragazze!!!!

    RispondiElimina
  33. troppo buono qs panello! sono toscana, ma non l'ho mai assaggiato...è sicuramente da provare! baci

    RispondiElimina
  34. Estuve mirando el blog, lei algunas recetas, me gustaron mucho!, me hago seguidora y por aquí me verás. Besos

    RispondiElimina
  35. ammazza che spettacolo!!!una vera delizia!bravissime!baci!

    RispondiElimina
  36. Questa non la conosciamo, ma dovremmo provarla...anzi... provarlo, visto che è un pannello!!!
    Complimenti è splendido...
    Baci buona serata...

    RispondiElimina
  37. Ciao pellegrine! Grazie per la visita nel mio Fish and Chips BISTRO'!
    Verrò spesso a sbirciare cosa combinate in cucina!

    Ah il buon vecchio Pellegrino Artusi! Sapete che abito a 4km dalla sua città Natale?!

    A presto!

    RispondiElimina
  38. Quanto mi piacciono le ricette della tradizione regionale!!! E la cucina toscana è tra quelle che amo di più, per i suoi sapori veraci, corposi, generosi...Per questo il vostro blog mi piace da pazzi! Questo panello è una vera chicca: grazie infinite per aver condiviso con noi una ricetta così preziosa :-)

    RispondiElimina
  39. Eccheccavolo! Lucia ha detto esattamente quel che volevo dire io! E che faccio?? Copia e incolla??
    Tiè, aggiungo che io non amo troppo l'anice e che è una ricetta però perfetta per le mie nuove frontiere!!

    RispondiElimina
  40. grazie mille ho visto che siete già passate a trovarmi!!=) baci a presto vale

    RispondiElimina
  41. Caspita, non la conoscevo... è sempre bello conoscere le ricette tradizionali!!!

    RispondiElimina
  42. neanche io la conoscevo, che delizia!!

    RispondiElimina
  43. non conoscevamo questa ricetta, ma sembra buonissima e la foto fa venire voglia di addentarla ORA!

    RispondiElimina
  44. Brave questa è una super ricetta!!!!
    un abbraccio
    cristina

    RispondiElimina
  45. Ciao ragazze grazie per la vostra visita e per avermi lasciato il commento,che bello che è il vostro blog,e quante belle ricette ci sono,questa ricetta non la conoscevo,mi avete fatto venir voglia di provarla.
    Tornerò spesso . .e non è una minaccia :-)

    RispondiElimina
  46. Complimenti per questa bella ricetta, non la conoscevo ma muoio dalla curiosità di assaggiarla...dalle foto promette bene!!! buona serata, un abbraccio :-)

    RispondiElimina
  47. Complimenti per questo panello...è cosi invitante...e sicuramente da non perderelo...ma per assagiarlo???? baci.

    RispondiElimina
  48. ciao ragazze! mi sento onorata nel ricevere i vostri complimenti, il vostro blog è superlativo!! ..complice la vostra bellissima regione, che ispira prelibatezze culinarie a tutto spiano, anche questo aiuta ;)
    baci e gnamm!

    RispondiElimina
  49. Grazie a tutti dei vostri commenti e complimenti, noi come sapete siamo abbastanza nuove del mondo dei blog e cerchiamo di conoscervi e farci conoscere. Un ringraziamento particolare a Max che ci sta dando un po' di dritte e..il panello è finito ma se un giorno ci vedremo sarà nostra cura prepartene uno fresco!! Un caloroso abbraccio a tutti voi

    RispondiElimina
  50. Grazie mille per i complimenti troppo buoni per il mio filetto... un bacione

    RispondiElimina
  51. Che bello il vostro blog! Piacere di averlo trovato seguendo un commento... Ciao Fico&uva

    RispondiElimina
  52. Hola!Me encantan estas recetas tradicionales,sin duda estara buenisima,no hay mas que verla.
    Besets.

    RispondiElimina
  53. Ciaooo !!! mi piacciono le ricette della tradizione ! complimenti ! a presto, Ale

    RispondiElimina
  54. ciao! la ricetta la provo al più presto, complimenti.
    Barbara

    RispondiElimina
  55. Ciao! Che buono questo pane, anche io avevo realizzato qulcosa di simile l'anno scorso con l'uva rossa mi piace molto l'aggiunta di anice. Buon fine settimana

    RispondiElimina
  56. Questa ricettina mi sa proprio di autunno!!!
    Un abbraccio
    Erika

    RispondiElimina
  57. Ciao mi ricordo ogni anno di questa vostra
    ( toscana) pizza dolce con l'uva mi ripropongo di farla e invece per qualche motivo, niente !
    Mi piace molto, buon fine settimana ciao

    RispondiElimina
  58. Ragazze, questo panello è una meraviglia!Amo la Toscana e la conosco molto bene, ma non ho mai avuto l'occasione di assaggiare questo dolce!Vedrò di rimediare quanto prima, un bacione

    RispondiElimina
  59. Mi piace l'idea dei semi di anice con l'uva :))

    RispondiElimina
  60. Bellissima questa focaccia! Brave ragazze, non conoscevo il vostro blog, molto carino! E poi siamo "vicine" nel "Pellegrino": io sono orignaria (vi ho vissuto 45 anni!) del paese natale dell'Artusi! Ciao a pesto

    RispondiElimina
  61. Eccole le dolci fanciulle,bentrovate ragazze!!!Con piacere trovo il vstro angolino ricco di cose buone,soprattutto tanto entusiasmo e solarità!!Un bacio care e complimenti!

    RispondiElimina
  62. ...Non potevo far altro che contraccambiare con piacere la visita....e poi con questo panello con l'uva mi è venuta l'acquolina in bocca.....a presto....stefy

    RispondiElimina
  63. non conoscevo questo tipo di dolce-pizza toscano.. il panello con l'uva... deve essere squisito!

    Buona Giornata
    Terry

    RispondiElimina
  64. L'ho mangiata dalla mia consuocera; era fatta da una sua parente toscana. Non l'ho molto gradita perchè a me non piace l'anice, ma l'ho rifatta a casa e mi è piaciuta molto!!!!

    RispondiElimina
  65. Ho ricevuto la vostra visita e finalmente ho trovato il tempo di ricambiarla, così ho potuto scoprire un bel blog da seguire! Questa pizza dolce deve esser davvero buona!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails